SIGNS: vanno in scena la grafica e il design della comunicazione italiana

56

Il 9 Novembre alle ore 19 inaugura SIGNS, mostra curata da Francesco Dondina e aperta fino al 20 Dicembre, presso BASE Milano, via Bergognone 34, attraverso una festa e un’anticipazione degli oggetti, tanti e diversi, che sono esposti all’interno dell’itinerario espositivo, sulle note del Dj-set con STRA e El Capitano.

Vanno di scena il design e la grafica della comunicazione italiana e i numeri sono importanti: ventiquattro lavori ed elaborati di importanti progettisti italiani. I nomi degli autori esposti sono celebri e degni di nota: da Alizarina a Stefano Asili, da Mauro Bubbico a Ginette Caron, da Cristina Chiappini a Gianluigi Colin, a Pietro Corraini Studio, ad Artemio Croatto/Designwork, dallo studio FM milano a Michele Galluzzo, a Italo Lupi, a Gianni Latino, da Leftloft a Giuseppe Mastromatteo, ad Armando Milani, a Maurizio Milani, a Obelo, da Origoni/Steiner a Federico Pepe, a Mario Piazza, a Massimo Pitis, a Luca Pitoni, a Guido Scarabottolo e a Leonardo Sonnoli.
Ogni artista avrà a disposizione un tavolo dove accogliere artefatti finiti, disegni preparatori, studi, maquette e prototipi, completa visione di una produzione che permette di garantire un ottimo focus sulla tecnica e sulle ispirazioni che suggeriscono nuovi impeti di creatività. La mostra vuole essere un’occasione per analizzare, studiare, riflettere, sperimentare, ricercare e, infine, ascoltare attraverso un coinvolgimento e una partecipazione da parte del pubblico spettatore.

Laboratori e momenti di confronto con i progettisti saranno appuntamenti che renderanno possibile una mostra che non vuole essere solo visitata ma che vuole, anche, essere vissuta in tutte le sue parti: il 12 Novembre avremo Tracce di un luogo con studio FM Milano, il 22 Novembre ci sarà Serigrafia: Poster e Tessuto con Matrici Aperte e Mutty, il 23 Novembre avremo Linoleografia: Autoproduzione di un taccuino con Matrici Aperte e Mutty e, infine, il 3 Dicembre sarà la volta di Serigrafia: Snap to Grid con Print Club Torino. Non mancheranno, infine, visiste guidate alla mostra a cura di Giulia Bombelli e di Veronica Azimonti di WAAM.

Articolo di Alessandro Rizzo

Commenti
Loading...