Julio Paz e la condición humana al Centro Studi Julio Paz di Milano

La figura artistica di Julio Paz si potrà apprezzare all’interno di una mostra, retrospettiva antologica, curata da Marina Scognamiglio, dal titolo “Buenos Aires/Milan. Julio Paz e la condición humana”, aperta al pubblico dal 4 al 13 Novembre presso il Centro Studi Julio Paz di Milano, in un repertorio di opere grafiche che testimoniano, settantacinque raccolte nell’esposizione, il lato poliedrico ed eclettico dell’autore argentino.

Le litografie, le xilografie e le xilografie presenti all’interno della mostra danno risalto a quelle rappresentazioni oniriche, visionarie e, decisamente, irreali nella chiave di lettura espressiva e surreale decisamente mordace e sardonica dell’autore, emigrato in Italia nel 1976, fuggendo dall’Argentina e dalla dittatura militare sanguinaria di Videla, e scomparso nel 2010. Nel 2011 viene inaugurato il Centro Studi Julio Paz e l’attività della compagna, Marinella Giambó, consisterà nel raccogliere le varie opere dell’artista, cercando di rappresentare la portata estetica compositiva, poetica e, infine, tecnica di un interessante autore del Novecento, pittore, grafico, illustratore e incisore, narratore di due realtà a confronto, l’Argentina e l’Italia.

Le opere di Julio Paz sembrano riprendere lo spirito e il genere di tanta produzione espressionista e surreale, Van Gogh, Frida Kahlo e Picasso sono riferimenti vivi nella produzione dell’autore, nonché pop artistici, riprendendo, spesso, manifesti o etichette di prodotti alimentari inscatolati, come raffigurati in alcune opere, spesso denunce fini e sottili, qui le frasi attribuite alle figure e raccolte in un fumetto, decise e determinate della repressiva dittatura militare argentina.

Ci affascineranno le tecniche utilizzate da Julio Paz nell’arco della sua produzione, dalla stampa monocroma e a colori, all’assemblage con materiali di recupero, dalla progettazione tipografica all’acquerello, giungendo all’originale tempera all’uovo disposta su tela e carta a olio. Il surrealismo latino americano si coniuga con un espressionismo concettuale in opere dal contenuto dissacrante verso il reale e il potere costituito e dallo stile chiaramente onirico e fantastico.

Le opere grafiche di Julio Paz sono state realizzate dell’autore seguendo ogni fase del processo di stampa e, spesso, colorate dopo la loro tiratura: le opere in esposizione potranno essere acquistate e sono disponibili al pubblico prima che vengano consegnate a istituzioni museali.

Articolo di Alessandro Rizzo


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...