Vicenza, lite tra giovani al centro studi a Bassano del Grappa. Esecuzione al decreto di perquisizione personale e locale

Causa scatenante della rissa è stata la sottrazione della catenina in oro indossata in quel momento

Vicenza, lite tra giovani al centro studi a Bassano del Grappa. Esecuzione al decreto di perquisizione personale e locale.

Il pomeriggio del 4 marzo u.s., i militari della Stazione CC di Bassano del Grappa hanno proceduto a dare esecuzione al decreto di perquisizione personale e locale emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Venezia.

L’attività trae origine dalla diffusione di alcuni filmati sui social media, ritraenti lo scontro tra due giovani, in seguito si scoprirà trattarsi di minorenni, intenti a colpirsi, circondati da una nutrita folla di coetanei nei pressi degli istituti scolastici del centro studi di Bassano del Grappa.

Questo spiacevole evento aveva avuto grande risalto tra i giovani del circondario e si temeva che potesse ripetersi nei giorni successivi. E così i carabinieri della Stazione di Bassano del Grappa, attraverso un’attenta e minuziosa attività di analisi delle informazioni acquisite, sono riusciti ad individuare con celerità le generalità dei due giovani.

Alla presenza dei genitori, il primo minore forniva ulteriori dettagli sino a quel momento sconosciuti, ovvero l’aver patito la sottrazione della catenina in oro indossata in quel momento ad opera del proprio avversario.
A questo punto, veniva richiesta l’emissione di un decreto di perquisizione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Venezia, dovendo procedere in ordine al delitto di rapina.

E così, nel corso dell’esecuzione della perquisizione, il minore consegnava spontaneamente il monile sottratto nel corso della zuffa ai Carabinieri. La pronta azione dissuasiva del personale operante, coordinata dall’Autorità Giudiziaria, ha permesso sicuramente di evitare ulteriori e più gravi conseguenze.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...