Rovigo, inaugurata la mostra “Com’eri vestita?”

Ricordo anche,/cosa indossava lui/ quella notte/ anche se/ in verità/ questo nessuno/ l’ha mai chiesto. Con queste parole si chiude la poesia Cosa indossavo di Mary Simmerling da cui prende ispirazione l’installazione artistica dal titolo “Com’eri vestita” inaugurata lunedì 15 novembre presso gli spazi della Pescheria Nuova.

Una sala gremita ha ascoltato la toccante ma lucida composizione, che ha ispirato le donne del Centro antiviolenza Cerchi d’Acqua di Milano a realizzare questa mostra che espone abiti che rappresentano simbolicamente quelli indossati durante la violenza sessuale, accompagnati da brevi suggestioni che le donne vittime di violenza hanno voluto condividere, raccontando la loro esperienza.

Dopo le parole di saluto della vicepresidente della Commissione Pari opportunità del comune di Rovigo Daniela Guagliumi, Roberta Cusin ha presentato l’installazione, il suo significato profondo e il valore della mostra come testimonianza diretta e concreta del problema della violenza sessuale e della sua prossimità alle vite di tutte le donne. Gli abiti esposti potrebbero definirsi ordinari, a dimostrazione che la violenza non è provocata dalla vittima o da quello che indossa, ma è responsabilità solo ed esclusivamente di chi la agisce.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Su questo tema, e sulla colpevolizzazione delle donne vittime di violenza, si è concentrato l’intervento di Annalisa Ghisellini, consulente legale del Centro antiviolenza del Polesine, che ha preso parola durante la serata. Negli spazi dell’installazione e per tutta la durata della mostra, visitatrici e visitatori potranno donare un contributo a sostegno del Centro antiviolenza.

La mostra, organizzata dal Comitato di pari opportunità dell’ordine degli avvocati di Rovigo con il patrocinio della Commissione pari opportunità del Comune, si inserisce all’interno del calendario di eventi  di avvicinamento al 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 15 al 21 novembre dalle 15:30 alle 18:30. Per le scolaresche è possibile prenotare visite mattutine scrivendo un SMS al 3938585745.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...