Rovigo, dal 25 al 27 febbraio la Mostra Motociclette d’epoca: “Moto Storiche in Città”

La manifestazione volge alla valorizzazione e promozione del centro storico del territorio polesano e mostra la storia culturale del nostro territorio del patrimonio motociclistico

Rovigo, dal 25 al 27 febbraio la Mostra Motociclette d’epoca: “Moto Storiche in Città”.

Dal 25 al 27 febbraio 2022 la sala della Pescheria Nuova del Comune di Rovigo, ospiterà la prima edizione della rassegna “Moto Storiche in Città”.

La mostra – nata da un’idea di Paolo Bechis, Presidente del Circolo Ruote Classiche Rodigino in collaborazione con Renzo Raimondi animatore del sito internet www.motoristorici.it , e con la collaborazione delle associazioni motociclistiche di Rovigo, della associazione Dante, di alcuni modellisti della città, è patrocinata dal Comune di Rovigo e dall’Automotoclub Storico Italiano.

La manifestazione, come spiegano in una nota gli organizzatori, si inserisce in un’ottica di valorizzazione e promozione del centro storico del territorio polesano nonché della storia culturale del nostro territorio del patrimonio motociclistico.

Entrando nello specifico, sarà un’esposizione di motociclette storiche disposte al piano strada della Pescheria. All’interno delle sale si potranno ammirare circa 20 motociclette con cui percorrere la storia delle due ruote a partire dagli anni 20 fino ai giorni nostri.

Ogni veicolo sarà dotato di una scheda descrittiva delle caratteristiche stesse del mezzo e del suo vissuto.

Al piano superiore della Pescheria nuova saranno esposti plastici e modellini sempre a carattere storico chiuso in apposite teche.

Infine alle pareti saranno esposte pitture del noto artista rodigino Alberto Cristini.

L’evento, come sopra detto, sarà patrocinato dall’ASI – Automotoclub Storico Italiano – costituito nel 1966 e riconosciuto Ente morale di diritto privato per decreto del Presidente della Repubblica n.977 del 24 ottobre 1980, è una Federazione composta da 281 club federati e 46 club aderenti, che riunisce circa 202.000 appassionati di veicoli storici e rappresenta istituzionalmente il motorismo storico italiano presso tutti gli organismi nazionali ed internazionali competenti.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...