Bolzano, ladro seriale arrestato dalla Polizia di Stato. Autore di due furti, è stato prima denunciato e poi arrestato

Bolzano, un ventitreenne cittadino straniero è stato arrestato nella notte del 10 dalla Squadra Volante della Questura di Bolzano al termine di un raid nel corso del quale ha tentato di effettuare furti ai danni di alcuni esercizi commerciali della città. Poco dopo la mezzanotte, una “pantera” della Polizia di Stato, in servizio di pattugliamento nelle vie del centro cittadino, transitando lungo via Perathoner, ha notato un giovane che tentava di nascondersi, acquattandosi dietro ad una siepe. Quando poi i poliziotti sono scesi dall’auto e gli si sono avvicinati, il ragazzo è subito scappato a gambe levate in direzione del vicino cantiere “Walther Park”, cercando di seminare gli inseguitori.

Nel corso del tentativo di fuga si è anche liberato di una busta di colore bianco, gettandola nella neve. Gli Agenti lo hanno però rapidamente raggiunto e bloccato, recuperando la busta, risultata contenere una somma di denaro, che, a detta del fermato, era addirittura il provento di un furto perpetrato qualche giorno prima ai danni di un locale pubblico. Il ragazzo ha inoltre affermato di essere tossicodipendente e di aver commesso il furto per acquistare della sostanza stupefacente. Essendo in ogni caso trascorsa la flagranza, una volta terminate le operazioni di identificazione, il ragazzo ha potuto lasciare gli Uffici della Questura.

Un paio di ore dopo, transitando in piazza Adriano gli operatori di Polizia hanno sentito dei forti colpi ed il rumore di vetri infranti provenire da via Duca D’Aosta. Giunti immediatamente sul posto, hanno trovato lo stesso ragazzo “della busta” nell’atto di uscire attraverso la vetrata di un locale pubblico, infranta con un cubetto di porfido, tenendo tra le mani un secchiello di plastica trasparente. Alla vista dei poliziotti, il ladro ha tentato nuovamente di darsi alla fuga. Gli Agenti sono riusciti a bloccarlo dopo un breve inseguimento, trovandolo in possesso del secchiello in plastica contenente il fondo cassa del locale: poco più di 100 Euro. Stavolta, colto in flagranza di furto, il giovane è stato arrestato ed associato presso la locale Casa Circondariale. Sulla base degli elementi raccolti dagli operatori della Squadra Volante, la Questura ha avviato ulteriori indagini per verificare se l’arrestato sia l’autore anche di altri furti commessi, nel recente passato, con il medesimo modus operandi, ai danni di esercizi commerciali


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...