Volley, Superlega: Milano mette la terza. Trento è sconfitta 3-0

Terzo successo di fila in campionato per l’Allianz Powervolley che fa suo il big match con l’Itas.

 

Terza vittoria di fila in campionato per l’Allianz Powervolley. All’Allianz Cloud di Milano i padroni di casa fanno proprio il big match con Trento con il risultato finale di 3-0. 25-22, 25-23, 25-22 i parziali con cui il team guidato da coach Piazza ottiene quel successo che interrompe la striscia negativa di sconfitte contro i dolomitici. Sono ora due (in 16 confronti) i successi di Milano su Trento, mentre tre sono i punti che Piano e compagni mettono in cassaforte. Prestazione concreta e determinata, suffragata dai numeri finali che premiano la prova di Jean Patry, MVP del match. Nel post gara è Yuki Ishikawa a raccontare l’esito del match: «È stato un bel riscatto dopo la sconfitta per 3-0 la scorsa settimana in Coppa Italia: abbiamo dimostrato in campo la qualità del nostro gioco. Oggi abbiamo giocato da squadra».

MILANO – E sono tre. Terzo successo consecutivo in campionato per l’Allianz Powervolley che fa suo il big match con l’Itas Trentino valido per il ventunesimo turno di Superlega. L’ultima gara casalinga della regular season all’Allianz Cloud sorride così ai padroni di casa, che trovano la seconda vittoria della propria storia con Trento in 16 precedenti. Il terzo confronto in 27 giorni tra le due squadre premia così la voglia e la determinazione dell’Allianz Powervolley che conquista con il risultato finale di 3-0 (25-22, 25-23, 25-22) tre punti molto importanti per la classifica e per la fine della regular season.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

È una Milano spumeggiante quella che si impone sull’Itas Trentino e si attesa a quota 29 punti in classifica. Il successo pieno ottenuto contro un top team come quello guidato da Angelo Lorenzetti rappresenta un’enorme iniezione di fiducia nel gruppo milanese e poco importa se Trento, già certa della terza posizione in classifica, abbia potuto giocare non al 100%. ‘Vincere aiuta a vincere’ è una delle frasi più pronunciate quando si vuole sviluppare e rafforzare la propria mentalità vincente e averlo fatto contro un avversario arduo vale certamente doppio. Soprattutto se quell’avversario negli ultimi anni è stata bestia nera: tre nette sconfitte lo scorso anno, due in questa stagione e un solo ‘uno’ nella casella delle vittorie per Milano (risalente al 2017). Ora in quella casella c’è scritto ‘due’, mentre tre sono i punti che l’Allianz Powervolley mette in cassaforte, continuando la sua folle rincorsa in campionato anche contro pronostici e prospettive. Il quinto posto ad oggi sembra una chimera (davanti ci sono tre squadre) ma, come insegna la pallavolo, si lotta fino all’ultimo punto. E così sarà. Soprattutto perché contro l’Itas, i ragazzi di coach Piazza, che hanno ritrovato dal primo scambio Piano e Pesaresi, sono apparsi determinanti e costanti, mettendo in campo qualità e quantità in tutti i fondamentali. Lo raccontano i numeri finali: 10 muri vincenti per Milano (vs i 7 di Trento), 6 ace (vs 5 trentini) ma soprattutto una grande prova in difesa. Non è mancato l’apporto offensivo con Patry sugli scudi (16 punti con 3 muri e premio di MVP), Ishikawa (10) ed Urnaut (8 con il punto finale).

«È stata una bellissima partita – è il commento di Yuki Ishikawa –, abbiamo giocato molto bene in difesa e forse un po’ meno in ricezione perché abbiamo subito qualche ace, ma abbiamo tenuto bene. Oggi abbiamo giocato molto bene ma abbiamo soprattutto giocato di squadra. È stato un bel riscatto dopo la sconfitta per 3-0 la scorsa settimana in Coppa Italia: abbiamo dimostrato in campo la qualità del nostro gioco. Continueremo a lavorare così, anche domenica con Piacenza servirà il coraggio e la fiducia avuta oggi.». Ora testa e gambe si sposteranno a domenica sera per un’altra partita determinante: sarà l’ultimo turno di regular season (in attesa di recuperare il match con Ravenna in programma mercoledì 10) con Milano impegnata sul campo della Gas Sales Bluenergy Piacenza.

CRONACA

Primo set:
Subito avanti Milano con il punto di Patry ed il muro di Ishikawa: 2-0. Agguanta la parità Trento con il muro di Giannelli su Patry per il 3-3. Nuovo break Milano con l’ace di Kozamernik (5-3), ma Trento si porta in vantaggio con l’attacco vincente di Nimir (6-7). Immediata risposta di Milano con il contrattacco chiuso da Patry per l’8-7, ma l’attacco out di Urnaut e lo smash di Kooy portano Trento su +2 (11-13). Muro vincente di Piano per l’immediato 13 pari, con l’ace millimetrico di Kozamernik per il 14-13 (e conseguente time out di Lorenzetti). Ancora un muro per il capitano dell’Allianz Powervolley (terzo personale) per il 16-14, poi è Ishikawa a chiudere la palla break del 18-15. Ace di Urnaut e Milano vola sul +4 (19-15), ma sul servizio vincente di Giannelli Trento si riporta sul -2 (19-17). Monster block di Patry su Kooy e i padroni di casa tornano sul +4 (22-18), ma Nimir riavvicina Trento (22-20). Ace di Nimir per il 23-22, con il mani out di Patry per il 24-22. Il muro di Patry chiude i battenti del primo parziale: 25-22.

Secondo set:
La pipe di Ishikawa porta Milano sul +2 (6-4), con l’ace di Patry per il +4 meneghino (8-4). Ancora a segno Patry per il 9-4, che trova il mani out per il 12-7. Ancora Patry (al suo 14° punto personale) colpisce per il 14-8, con il +6 confermato dal primo tempo di Piano. Accorcia Trento con il lungolinea di Lucarelli (17-13), con Ishikawa ed il suo tocco magico per il 19-14. Muro vincente di Kozamernik su Nimir e l’Allianz Powervolley torna a +6 (20-14), mentre il +7 si concretizza sull’ace di Sbertoli (22-15). Break Trento che con Nimir accorcia sul 22-17, poi il muro di Basic su Nimir vale il cambio palla di Milano (23-18). Ace di Nimir (23-20), con l’olandese che trova il mani out del 23-21. Ancora Trento che raggiunge il 23-22 con il muro vincente su Patry, con l’errore dai 9 metri di Michieletto per il 25-23.

Terzo set:
Ace di Nimir per il +2 di Trento (1-3), con la parità che arriva con il muro vincente di Jean Patry (3-3). Primo tempo sporco di Piano per il 7-6 meneghino, con il capitano che trova l’immediato bis sull’azione successiva. Pipe vincente per Urnaut e Milano conferma il +3 (10-7), poi il salvataggio di Urnaut consegna ad Ishikawa la palla del 12-8. Tocco morbido di Ishikawa e i padroni di casa volano sul 14-8, con Trento che prova a ricucire lo strappo con l’ace di Nimir ed il muro vincente di Podrascanin su Patry (14-12). Bel colpo di Urnaut che abbatte il muro di Giannelli (16-13), con l’ace di Jean Patry su Michieletto per il 18-14. Ancora Milano con Urnaut dopo la grande difesa di Pesaresi (19-14), ma l’errore di Ishikawa e poi quello di Urnaut riavvicinano ancora Trento (20-18). Diagonale mostruosa di Patry (23-19), ma la palla in rete di Urnaut riporta Trento a -2 (23-21). Il punto di Urnaut chiude il match 25-22.

TABELLINO

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – ITAS TRENTINO: 3-0 (25-22, 25-23, 25-22)

Allianz Powervolley Milano: Basic 1, Kozamernik 7, Sbertoli 1, Patry 16, Piano 9, Mosca 0, Ishikawa 10, Urnaut 8, Pesaresi (L). N.e.: Staforini (L), Daldello, Maar, Weber, Meschiari. All. Roberto Piazza.

Itas Trentino: Michieletto 2, Rossini (L), Lucarelli 4, Giannelli 2, Kooy 5, Nimir 19, Podrascanin 9, Lisinac 8, De Angelis (L). N.e.: Cortesia, Argenta, Sperotto, Sosa. All. Angelo Lorenzetti.

NOTE 

Durata set: 27’, 33’, 29’. Durata totale: 1 h e 29’.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 6, battute sbagliate 9, muri 10, attacco 43%, 42% (9% perfette) in ricezione.

Itas Trentino: battute vincenti 5, battute sbagliate 16, muri 7, attacco 45%, 50% (20% perfette) in ricezione.

Arbitri: Vagni – Rapisarda. Terzo Arbitro: Rusconi.

Impianto: Allianz Cloud di Milano.

MVP: Jean Patry

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...