Serie A, Spal-Milan 2-2: SPALlata beffarda

I rossoneri nonostante una gara dominata, riacciufano il pari al 94′ grazie ad un autogol di Vicari. Sotto di due reti all’intervallo, ma con un uomo in più per via dell’espulsione di D’Alessandro, gli uomini di Pioli creano tanto ma sbattono contro il muro eretto dalla difesa ferrarese. Di Leão il gol che riapre il match per i rossoneri.

Milano, 01 Luglio 2020 – Si interrompe la striscia di vittorie degli uomini di Pioli, che, in un match per lunghi tratti dominato, hanno rischiato fino al 94′ di tornare a Milanello senza punti.
Al primo tentativo d’affondo dei padroni di casa, la Spal, dopo una serie di rimpalli in area di rigore, per via di una grossa dormita della retroguardia rossonera, trova il vantaggio con Valoti. Sessanta secondi più tardi arriva un’ulteriore beffa per Pioli: si fa male Castillejo. Sospetto stiramento per lo spagnolo che rischia di saltare Lazio, Juventus e Napoli, col la possibilità di aver già concluso la sua stagione. Al suo posto subentra Saelemaekers, autore di una buona gara: il belga propizierà con suo cross il gol del pari rossonero allo scadere.
Al 30′ ennesima doccia fredda per i rossoneri: Floccari estrae dal cilindro un gol-capolavoro: un’esecuzione perfetta dai trenta metri che beffa un incolpevole Donnarumma. Il Milan c’è: reagisce e non demorde ma le manovre d’attacco rossonere sbattono contro il muro eretto dalla difesa di mister Di Biagio, merito anche degli ottimi riflessi del portiere Letica. Tra i rossoneri i più pericolosi sono Paquetà, molto ispirato, e Calhanoglu, protagonista delle migliori palle-gol per gli ospiti.
Proprio il turco, al 37′ trova la via del gol, ma grazie all’assistenza del VAR, il direttore di gara lo annulla per la posizione di partenza in fuorigioco di Rebic, autore dell’assist.
Dal 41′ la partita gira in favore del Milan. Mariani, richiamato dal VAR espelle D’Alessandro per un brutto e pericoloso intervento in scivolata, col piede a martello, su Theo Hernandez. Deludente e sotto le aspettative le prestazioni del terzino francese e di Rebic.
Il croato non incide come nelle scorse giornate e il Milan, sotto porta, ne risente.
Nella ripresa Pioli, con la superiorità numerica, stravolge tatticamente la squadra passando a un 4-3-1-2 facendo entrare Leão al posto di Calabria, arretrando Saelemaekers a terzino destro. La partita è ben indirizzata: i rossoneri attaccano a pieno organico mentre i padroni di casa si difendono ordinati concedendo agli attaccanti di Pioli solo il tiro dalla lunga distanza.
Il tecnico rossonero si gioca il tutto per tutto: dentro anche Ibrahimovic, Laxalt e Bonaventura. Al 79′ su un liscio della difesa spallina, il pallone arriva, in area di rigore, sui piedi di Leão che è freddo e lucido a piazzare il pallone in rete alle spalle di Letica. Il Milan ci prova fino alla fine ma per gli uomini di Pioli non sembra essere la serata giusta. Al 94′, sui sei minuti di recupero, dalla destra, Saelemaekers pennella un cross insidioso. Vicari si avventa, in stirata, sul pallone spendendolo accidentalmente nella propria porta. Una beffa per i padroni di casa, una liberazione per i rossoneri che agguantano in extremis un più che meritano pari, conservando, nonostante la vittoria del Verona, il settimo posto ad un punto di vantaggio dalla squadra di Juric.
Una sconfitta che sarebbe stata una vera e propria beffa per il Milan capace di andare sotto di due gol concedendo un’occasione e mezza agli avversari per tutto l’arco della partita.
Rimane il carattere e la personalità di una squadra che ha cercato fino alla fine di portare punti a casa. La scarsa incisività sotto porta, l’irruenza e la frenesia nel finale con palle alte e lente per la testa degli attaccanti a difesa schierata, sono senz’altro alcuni degli aspetti che Pioli dovrà cercare di migliorare affinché la squadra possa fare quel salto di qualità che le serve.

IL TABELLINO

SPAL – MILAN 2-2

Marcatori: 13′ Valoti (S), 30′ Floccari (S), 79′ Leão (M), 94′ Vicari (aut.)(M).

SPAL (3-5-2): 25 Letica; 40 Tomovic, 23 Vicari, 41 Bonifazi(67′ Salamon); 26 Sala, 8 Valoti(46′ Missiroli), 6 Valdifiori, 14 Dabo(82′ Cionek),  77 D’Alessandro; 37 Petagna, 10 Floccari(46′ Fares (75′ Strefezza)).
A disposizione: 65 Meneghetti, 22 Ngagne, 19 Castro, 32 Cerri, 4 Cionek, 94 Cuellar Mendoza, 93 Fares, 7 Missiroli, 11 Murgia, 66 Salamon, 21 Strefezza, 96 Tunjov.
Allenatore: Luigi Di Biagio.

MILAN (4-2-3-1): 99 G. Donnarumma; 2 Calabria(46′ Leão), 46 Gabbia, 13 Romagnoli, 19 T.Hernandez(65′ Laxalt); 79 Kessié, 4 Bennacer(70′ Bonaventura); 7 Castillejo(14′ Saelemaekers), 39 Paquetà, 10 Calhanoglu; 18 Rebić(65′ Ibrahimovic).
A disposizione: 1 Begović, 90 A. Donnarumma, 12 Conti, 2 Calabria, 24 Kjær, 46 Gabbia, 93 Laxalt, 20 Biglia, 33 Krunic, 56 Saelemaekers, 5 Bonaventura, 21 Ibrahimovic, 94 Brescianini, 98 Maldini, 17 Leão.
Allenatore: Stefano Pioli.

Ammoniti: 44′ Valdifiori(S), 58′ Letica(S), 85′ Dabo (S) .

Espulsioni: 41′ D’Alessandro (S), 84′ Di Biagio (All. S).

Arbitro: M. Mariani

 

RIVIVI IL LIVE

90+6′ – FISCHIO FINALE ! SPAL-MILAN 2-2! 

90+4′ – GOOOL!!! 2-2! Sfortunato autogol di Vicari che, su un insidioso traversone di Saelemaekers, spedisce il pallone nella propria porta.

90′ – Ci saranno sei minuti di recupero.

82′ – Sostituzione per i padroni di casa: esce uno stremato Dabo per Cionek.

79′GOOOL! LEAO! Il centravanti portoghese, su un pallone vagante all’interno dell’area, batte il portiere con un tiro all’angolino basso di destra. 

76′ – Per la SPAL Strafezza prende il posto di Fares.

70′ – Bonaventura entra al posto di Bennacer.

69′ – IBRA! Il colpo di testa dello svedese su un ottimo cross di Saelemaekers finisce alto sopra la traversa.

67′ – Sostituzione anche per i padroni di casa: Bonifazi si fa male ed esce al posto di Salamon.

65′ – Doppio cambio per Pioli: dentro Ibrahimovic e Laxalt al posto di Rebic e T.Hernandez .

58′ – Ammonizione per perdita di tempo per Letica.

57′ – SALVATAGGIO DI VICARI! Il capitano spallino toglie la sfera quasi sulla linea di porta sulla sponda di testa di Paquetà.
22.54 – Inizia il secondo tempo, con tre cambi. Nella SPAL entrano Missiroli e Fares al posto di Valoti e Floccari, mentre nel Milan Leão prende il posto di Calabria.

45+6′ – Si chiude la prima frazione di gioco sul parziale di 2-0.

45+4′ – CALABRIA! Splendida coordinazione di Calabria che calcia al volo su una bella torre di Romagnoli. Ma la conclusione del terzino rossonero termina di un soffio vicina all’incrocio.

45′ – Ci saranno 6 minuti di recupero.

43′ – PALO! Calhanoglu dalla distanza scheggia il palo alla destra di Letica.

41′ – VAR! L’intervento di D’Alessandro è davvero pericoloso: Mariani rivede la sua decisione. É rosso!

41′ – Cartellino giallo per D’Alessandro.

37′ – VAR! GOL ANNULLATO! Rebic era in posizione di fuorigioco.

37′ – CALHANOGLU!!! 2-1! Il Milan la riapre! Ante Rebic gira per Hakan Calhanoglu (AC Milan) che trovandosi smarcato in area calcia di prima infilando Karlo Letica sulla sinistra.

35′ – REBIC! Piattone del croato che si spegne senza grossi pericoli sul fondo.

33′ – ANCORA PAQUETÀ! Il brasiliano penetra in slalom in area di rigore e prova a sorprendere Letica con una conclusione ravvicinata, ma il portiere spallino si fa trovare pronto e respinge senza affanni.

30′ – FLOCCARIII! S-P-L-E-N-D-I-D-O! Un gol assolutamente fantastico! L’attaccante ferrarese si coordina perfettamente e colpisce al volo dalla distanza. La palla si infila all’angolo alto di sinistra, beffando un incolpevole Donnarumma.

27′ – COOLING BREAK.

23′ – PAQUETÀ DI TESTA! Il brasiliano sorprende al difesa di casa anticipando tutti sul primo palo, ma la sua girata finisce di poco a lato.

17′ – CALHANOGLU! Splendida conclusione a giro del turco in area di rigore, deviata da una super parata plastica da Letica.

14′ – Dopo appena 60 secondi altra brutta notizia per Pioli: Castillejo si stira scattando in avanti. Al suo posto subentra Saelemaekers.

13′ – GOL! 1-0! VALOTI! Dagli sviluppi di un calcio d’angolo, dopo una serie di rimpalli in area di rigore, il centrocampista spallino, di destro,  spedisce il pallone in rete.

4′ – PAQUETÀ! Conclusione di sinistro dalla distanza del brasiliano che è facile preda di Letica.

21:47 – Fischio d’inizio!

21:45 – Tutto pronto al via Del Mare per l’inizio di Lecce-Milan. Squadre in campo.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...