Rugby, morto per Covid Massimo Cuttitta, ex capitano della Nazionale

Grave lutto per il rugby e per lo sport italiano: Massimo Cuttitta, ex pilone e capitano della Nazionale azzurra, è morto a 54 anni inseguito a delle complicazioni sorte dopo la positività al Covid-19.

Originario di Latina ma poi trasferitosi al seguito dei genitori in Sudafrica, doveva aveva iniziato a giocare a rugby. Aveva contratto il virus insieme alla mamma, che se n’è andata tre giorni fa. Con il fratello Marcello ha costruito l’epopea dell’Italia che conquistò un posto nel Sei Nazioni.

L’ex giocatore aveva debuttato in maglia azzurra nel 1990: complessivamente aveva collezionato 69 presenze indossando la fascia da capitano in 22 occasioni. In carriera vantava 4 scudetti con il Milan. Storica la vittoria nella finale della Coppa Fira nel 1997 a Grenoble contro la Francia.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...