fbpx
CAMBIA LINGUA

MotoGP, gara del Gran Premio di Jerez: vince Bagnaia, 2° Binder e 3° Miller

Dopo la vittoria della sprint race da parte di Binder, si entra nel vivo del quarto Gran Premio con la gara della domenica. A vincere è Bagnaia davanti a Binder e Miller, 7° Pedrosa e solo 10° Quartararo.

MotoGP, gara del Gran Premio di Jerez: vince Bagnaia, 2° Binder e 3° Miller.

Sul circuito di Jerez de la Frontera, in Spagna, prima pista europea del mondiale caratterizzata dall’alternanza di curve a gomito a bassissima velocità e curvoni veloci nei quali le gomme strillano e soffrono, si chiude il quarto weekend di MotoGP con la gara, il momento che tutti i piloti aspettano per dare il meglio di sé. Espargarò parte in pole position braccato da Miller e Martin pronti ad infilarsi.

Allo spegnimento dei semafori a girare in testa è Miller seguito da Binder e Martin, mentre nelle retrovie cadono Quartararo e Oliveira dopo un contatto che provoca la bandiera rossa. Bagnaia sorpassa Espargarò per la quarta piazza, ma i piloti sono costretti a rientrare ai box. Alla ripartenza sono ancora le KTM di Binder e Miller a scattare davanti, mentre Bagnaia in un paio di curve fa fuori Espargarò e Martin e si infila terzo. Buona la partenza di Marini, sesto, mentre Quartararo, ripartito, si trova 11° ma dovrà scontare un long lap penalty.

Al secondo giro Miller sorpassa all’ultima curva il compagno Binder con un ingresso tutto di traverso in stile motard e provano ad allungare su Bagnaia che è braccato da Martin. Al quinto giro Binder risorpassa Miller, il quale viene sorpassato qualche curva dopo anche da Bagnaia che si mette alla caccia di Binder. Il giro successivo Martin sopravanza il pilota numero 43, ma il pilota della KTM non ci sta e fa un ingresso “in spazzolata” al numero 89 della Ducati Pramac all’ultima curva e gli fa perdere qualche posizione. Quartararo deve rifare un altro long lap penalty, dopo averlo sbagliato la prima volta, mentre al settimo giro Bagnaia è costretto a cedere la posizione a Miller dopo avergli fatto un entrata giudicata troppo aggressiva. A metà corsa si sgranano un po’ le prime 3 posizioni, mentre Martin scavalca Aleix Espargarò per la quarta posizione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Al quindicesimo giro Bagnaia sorpassa l’ex compagno di squadra Miller in uscita dalla penultima curva grazie alla maggiore trazione della sua Ducati, compiendo un sorpasso capolavoro per mettersi alla caccia di Binder. A 8 giri dal termine cadono sia Zarco che Bezzecchi. Bagnaia a 5 giri dalla fine si avvicina sensibilmente al numero 33 della KTM e lo punta, prima di sorpassarlo in curva 13 con la sua Ducati che, tutta di traverso, chiede pietà alle gomme e al suo pilota. Le moto si muovono tanto negli ultimi giri e Binder non molla il numero 1. Bagnaia resiste con il cuore e la grinta del campione e va a vincere il quarto gran premio stagionale. Buona ancora una volta la gara di Pedrosa, finito 7°, mentre Quartararo finisce 10° complici le 2 penalità.

“Nuvola rossa” con la sua Ducati c’è e fa impazzire di gioia il suo team, i suoi seguaci e Valentino Rossi che è venuto a seguirlo in Spagna, dopo una gara semplicemente perfetta. Il prossimo gran premio sarà a Le Mans il 14 maggio.

MotoGP, gara del Gran Premio di Jerez: vince Bagnaia, 2° Binder e 3° Miller

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×