MILAN-SAMPDORIA 3-2: GOL E SPETTACOLO. I ROSSONERI TORNANO ALLA VITTORIA

196

Decide il match uno splendido gol di Suso. Il Milan ribalta l’1-2 doriano, dopo che per primi avevano trovato il vantaggio con Cutrone. Funziona la formula del doppio centravanti: a segno anche Higuain.

Vittoria di carattere dei rossoneri che ritornano alla vittoria dopo due sconfitte consecutive. L’ex Saponara e Quagliarella hanno fatto tremare San Siro per un istante, poi ci ha pensato il solito Higuain a mettere le cose in ordine. Bene la prova da esterno alto di Laxalt.

Nel Milan, Gattuso sperimenta dal 1′ il 4-4-2 con la coppia Higuain-Cutrone. In mezzo al campo  Kessié stringe i denti mentre Bonaventura finisce in tribuna a causa di un problema muscolare: al suo posto c’è Laxalt.

MILAN: 4-4-2: Donnarumma; Calabria(78′ Abate), Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Suso, Kessié, Biglia, Laxalt(89′ Calhanoglu); Higuain, Cutrone(76’Castillejo).

SAMPDORIA: 4-3-1-2: Audero; Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru(28′ Sala); Linetty, Ekdal, Praet; Saponara(77′ Caprari); Quagliarella, Defrel(60′ Kownacki).

LA PARTITA

Il Milan parte deciso e al 5′ ha un’ ottima occasione con Higuain: dagli sviluppi di un corner, la sua conclusione termina di poco fuori la porta difesa da Audero. Al 16′ il Milan concretizza quanto di buon fatto nei primi minuti e si porta in vantaggio: Suso, dalla destra, mette al centro un traversone sul secondo palo per Cutrone, che indisturbato, insacca l’1-0. 
Ma il vantaggio rossonero dura appena 5 minuti: dopo una bella azione individuale sulla trequarti, Quagliarella serve al limite dell’area Saponara che lascia partire un destro violento che si infila all’angolino basso, imprendibile per Donnarumma. La Sampdoria sembra aver preso coraggio e campo, e al 31′ passa addirittura in vantaggio: dalla trequarti Saponara imbecca con un preciso lancio in area di rigore Quagliarella, che al volo spedisce il pallone in rete.
Due minuti più tardi, il Milan si rifà vivo in attacco: Higuain si mette in proprio e dopo un’azione individuale lascia partire un destro dal limite che Audero manda in calcio d’angolo. Al 36′ Higuain riacciuffa il pari: dopo una bella triangolazione in area di rigore con Cutrone, l’attaccante argentino si ritrova solo davanti al portiere e col sinistro punisce la difesa doriana per il momentaneo 2-2. La prima frazione di gioco, ricca di belle giocate e tanti gol, finisce in parità.

Nella ripresa il Milan ha dopo pochi minuti la possibilità di portarsi in vantaggio: Laxalt, dalla sinistra, mette in area di rigore un cross che Higuain colpisce al volo di destro; ma il suo tentativo, seppur insidioso, è facile preda di Audero. Al 58′ ancora rossoneri pericolosi: Suso, dal limite, fa partire un violenta conclusione di sinistro, che il portiere doriano devia in angolo. Al 62′ il Milan si riporta in vantaggio: Suso, dalla destra, si accentra e calcia meravigliosamente verso l’angolino basso di sinistra per il sorpasso rossonero. Nella seconda parte della ripresa gli uomini di Gattuso abbassano i ritmi di gioco e la partita perde in spettacolarità. All’86’ c’è spazio per un’ulteriore azione rossonera: Suso, mette al centro un traversone per Laxalt, che, dopo una serie di rimpalli con un difensore avversario, spedisce il pallone sul palo. Il Milan torna alla vittoria in una partita ricca di gol ed emozioni.

CONTAVA VINCERE

Dopo le due sconfitte consecutive contava dare un segnale  a tutto l’ambiente. Nonostante non sia stata la migliore prestazione stagionale, i rossoneri hanno dimostrato carattere e voglia di portare a casa i tre punti. La squadra, schierata con un nuovo assetto e con qualche acciaccato, ha dato segnali confortanti su quella che potrebbe essere più di una semplice soluzione alternativa per il prosieguo della stagione.

LE TRE CERTEZZE OFFENSIVE

Mentre in difesa si continua a ballare, quest’oggi il reparto offensivo rossonero è tornato a dare certezze alla squadra di Gattuso. Cutrone, Higuain e Suso, non a caso tutti e tre a segno, con le loro giocate hanno permesso al Milan e al suo allenatore di ottenere una preziosa vittoria. I tre si sono resi protagonisti anche in fase difensiva aiutando la squadra in fase di pressing.

Mercoledì alle 20:30, ancora a San Siro, andrà in scena il recupero della prima giornata di campionato contro il Genoa. Nella notte di Halloween meglio non fare scherzi e portare a casa i tre punti.
#ANewMilan


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...