MILAN – SAMPDORIA 1 A 0. L’ALTRA FACCIA DI MILANO, IL MILAN VINCE E CONVINCE

182

Il Milan di Gattuso in ottima forma ospita allo stadio Meazza la Sampdoria di Giampaolo che all’andata vinse per 2 reti a zero, era un altro Milan ed era un’altra storia perché questo invece è sempre più convincente.

Rossoneri praticamente con gli stessi undici vittoriosi in Bulgaria tranne che per Montolivo a cui vengono affidate le manovre del centrocampo per innescare Cutrone o Suso, genovesi invece con Quagliarella e Zapata davanti. Eppure non inizia nel migliore dei modi la serata del Milan perché dopo pochi minuti Rodriguez si fa parare un calcio di rigore da Viviano, non basta però alla Sampdoria per prendere coraggio ed andare ad aggredire perché il Milan gioca bene e al 14′ trova il vantaggio con un gran gol di Bonaventura su ottimo cross dalla destra di Calabria.

La Sampdoria per tutto il primo tempo subisce le iniziative degli avversari anche se può reclamare per rigore non concesso su fallo di mano dello stesso Calabria che sembra toccare con la mano ma l’arbitro giudica involontario, al 44′ invece gol del possibile raddoppio annullato a capitan Bonucci per fuorigioco. Nel secondo tempo la Sampdoria prova a giocare nel modo in cui ci ha abituati in questa stagione ma le scelte tattiche di Gattuso hanno evidentemente ingabbiato tutte le possibili manovre di Torreira dal quale di solito iniziano le manovre doriane, il Milan gioca e crea diverse occasioni da gol ma al 90′ rischia grosso, Quagliarella dalla sinistra serve con un bel cross rasoterra Caprari che solo davanti al portiere tira fuori. Rischio beffa finale e nulla di più, la partita termina con la grande vittoria del Milan che aggancia il sesto posto e inizia ad intravedere i cugini interisti.

Se la Milano nerazzurra soffre per le ultime uscite della propria squadra, la Milano rossonera inizia a sognare una rimonta impensabile fino a qualche mese fa.

Articolo di Federico Perricone


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...