MILAN-PARMA 2-1: PRANZO DI SUCCESSO! DECIDE UN RIGORE DI KESSIÉ

191

Buona prestazione dei rossoneri che nell’anticipo domenicale delle 12:30 ottengono una vittoria di misura contro il Parma. Gli emiliani passati in vantaggio con un gol di Inglese si son fatti rimontare dai padroni di casa grazie ai gol, prima di Cutrone e poi di Kessié.

Vittoria convincente degli uomini di Gattuso contro un avversario che ha cercato di mettere in difficoltà i rossoneri, che hanno saputo gestire bene la gara ribaltando poi il risultato. Buona la gara di Calhanoglu, bene anche Bakayoko.

LE FORMAZIONI

Gattuso ritorna al 4-3-3 e, dopo la convincente prestazione fornita in Europa League da subentrato, lancia J.Mauri dal 1′ in mezzo al campo. In difesa Abate agirà da centrale insieme a Zapata. Davanti il tridente Suso-Calhanoglu-Cutrone.

MILAN: 4-3-3: Donnarumma; Calabria, Abate, Zapata, Rodriguez; Kessié, J.Mauri(53′ Borini), Bakayoko; Suso(89′ Castillejo), Calhanoglu, Cutrone.

PARMA: 4-3-3: Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Grassi(83′ Ceravolo), Scozzarella(79′ Stulac), Barillà; Biabiany, Gervinho(63′ Ciciretti), Inglese.

LA PARTITA

Buon inizio di gara del Milan che sulla spinta di San Siro, al 6′ minuto sfiora il vantaggio con un colpo di testa da parte di Bakayoko, su un cross dalla sinistra di Rodriguez. Al 16′ buona occasione per i rossoneri con Calabria: il terzino mette un interessante filtrante all’interno dell’area di rigore, ma nessuno dei suoi compagni è in grado di intervenire grazie anche al provvidenziale intervento di Sepe. La squadra di Gattuso è padrona della gara e palleggia costantemente con qualità nella metà campo avversaria. Al 29′ Suso dopo una splendida azione personale, penetra in area di rigore e di destro indirizza la sfera all’angolino basso, ma Sepe, con un bel intervento, devia in angolo. Al 36′ primo vero pericolo corso verso la porta difesa da Donnarumma: Scozzarella mette al centro un insidioso traversone al centro dell’area dove Gagliolo si getta in tuffo e il suo colpo di testa termina di poco sopra la traversa. Nel finale della prima frazione meglio gli emiliani dei padroni di casa, ma il parziale resta fermo sullo 0-0.

Pronti via, nella ripresa Calhanoglu ha subito una ghiotta occasione per finire sul tabellino dei marcatori ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. Ma al 50′ è il Parma a passare in vantaggio: dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Inglese anticipa tutti sul primo palo e con un notevole stacco manda il pallone alle spalle di Donnarumma. Al 53′ Gattuso decide di passare al 4-4-2: dentro Borini per J.Mauri. La reazione dei rossoneri non si fa attendere: al 55′ Cutrone con una magnifica volè di destro in area di rigore trova il pari. Al 62′ conclusione al volo velleitaria da parte di Rodriguez dal limite dell’area di rigore che non impensierire Sepe. Al 69′ episodio chiave del match: Calhanoglu crossa al centro e Cutrone viene anticipato da Bastoni che però interviene toccando la sfera con il braccio largo. Dopo la consultazione al VAR, per l’arbitro non ci sono dubbi: è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Kessié che realizza il vantaggio rossonero. All’81’ grossa occasione in contropiede per Kessié che al momento del tiro svirgola clamorosamente e spedisce la sua conclusione alta sopra la traversa. Poco dopo Cutrone da ottima posizione si fa murare la conclusione da B.Alves. All’83’ ghiotta occasione per gli ospiti: Inglese, ottimamente servito in area di rigore, cerca di concludere in stirata verso la porta di Donnarumma, ma il suo tentativo di perde sul fondo. Nel finale gli emiliani tentano il tutto per tutto con l’ingresso in campo di Ceravolo al posto di Grassi , ma la difesa rossonera regge alla grande e porta a casa tre punti importantissimi e meritati.

ENNESIMA RIMONTA

Prova di carattere dei rossoneri, che dopo essersi ritrovati nuovamente sotto, hanno dimostrato di essere una squadra di carattere reagendo alla grande. Non è la prima volta che la squadra di Gattuso ribalta il risultato in questa stagione, simbolo della tenacia che l’allenatore calabrese ha trasmesso ai suoi ragazzi.

PRESTAZIONE CONVINCENTE

Vittoria convincente dei rossoneri che hanno espresso un buon calcio grazie anche ad un ritrovato Calhanoglu e ad un sempre vispo Suso. Ottima prova di Cutrone che mette a segno il suo 3 gol stagionale in campionato e conferma il suo prolifico momento di forma.

Ora i rossoneri godranno di un’intera settimana di riposo: una boccata di ossigeno prima dei prossimi impegni che potrebbero essere fondamentali per il prosieguo della stagione del Milan.
Nel prossimo turno di Serie A, domenica a San Siro, alle 20:30 arriverà il Torino.
#ANewMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...