JUVENTUS-MILAN: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

219

Ecco le pagelle di Juventus – Milan.

MILAN 6-
La squadra di Gattuso ha tenuto testa ai bianconeri per 70′ ma le finali vengono decise dagli episodi, e i rossoneri sono stati fermati da una traversa e da un’evitabile e ingenua espulsione.

DONNARUMMA 6
Poco sollecitato nella serata di Gedda, non riesce a respingere il colpo di testa, ravvicinato, di Ronaldo.

CALABRIA 6-
Soffre tanto ma regge il duello con Ronaldo. Si propone anche in fase offensiva con buone verticalizzazioni.

ZAPATA 6,5
Gattuso gli rinnova la fiducia che il colombiano ripaga con l’ennesima ottima prestazione: attento e lucido.

ROMAGNOLI 6,5
Centralmente non si passa: il capitano erige il muro. La juve fa fatica a rendersi pericolosa dalle sue parti.

RODRIGUEZ 5
Una sua distrazione mantiene in gioco Ronaldo per il vantaggio bianconero. Soffre il passo di D. Costa e viene spesso sorpreso alle spalle.

KESSIÉ 5
Spreca una potenziale occasione di contropiede 2 vs 1. La sua ingenuità in mezzo al campo compromette la partita per i rossoneri

BAKAYOKO 6+
Collante e scudo davanti alla difesa. A inizio gara si è reso protagonista di un paio di inserimenti in area di rigore.

PAQUETÀ 6-
Buona prova nella prima frazione di gara: continua a dare segnali di grande talento. Solo un’ombra nella ripresa: sostituito.

CALHANOGLU 6
Si rende pericoloso con una serie di tiri da fuori ed è sempre nel vivo della manovra rossonera.

CASTILLEJO 5+
Ripiega e dà una mano come può a Calabria in fase difensiva, ma è spesso troppo ingenuo e regala punizioni pericolose ai bianconeri. Non pervenuto in fase offensiva.

CUTRONE 6,5
L’anima di questo Diavolo rossonero: lotta e tiene testa a Chiellini e Bonucci. La traversa gli nega la gioia del gol.

BORINI 6 (entrato all’ 69′)
Nel finale prova a innescare qualche contropiede.

HIGUAIN 5 (entrato al 69′)
Ci si aspettava che almeno questa volta facesse la differenza, e invece entra, si innervosisce e sbaglia ogni appoggio. Nel post-partita dà spazio a un’ulteriore sceneggiata: segnali di un’imminente partenza.

CONTI s.v. (entrato al 79′)

GATTUSO 6
Si assume la responsabilità di lasciar fuori Higuain, lanciando un’ottimo Cutrone dal 1′: mossa azzeccata vista poi la deludente prova del Pipita. La squadra ha tenuto testa alla Juve mettendola in difficoltà con un pressing alto e linee strette.#ANewMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...