Italia fantastica a San Siro: 1-0 contro l’Inghilterra

La nazionale italiana vince 1-0 contro l’Inghilterra: è un super gol di Giacomo Raspadori a decidere la partita.

Italia fantastica a San Siro: 1-0 contro l’Inghilterra.


È tornata la Nations League e
, in un San Siro gremito di 50 mila spettatori, si gioca un classico del calcio: Italia-Inghilterra. Per la squadra inglese è la prima volta che si gioca dopo la scomparsa della Regina, che viene ricordata con un minuto di silenzio prima del fischio d’inizio e uno sguardo verso il cielo dopo aver intonato il nuovo inno, “God save the King”.

Per l’Italia la novità è il modulo: il ct Mancini sceglie il 3-5-2 al posto del consueto 4-3-3.

Il primo tempo è all’insegna dello 0-0. Sono 45 minuti in cui le due squadre si studiano. L’Italia ha qualche sussulto in più rispetto all’Inghilterra, che detiene il possesso palla (53%).

Al quinto minuto Scamacca fa tremare gli inglesi: Dimarco mette al centro un cross favoloso che scavalca la difesa inglese e trova Scamacca. L’attaccante del West Ham, dopo aver sovrastato Maguire, impegna il portiere Pope che si salva, grazie anche all’aiuto della traversa. È l’unica vera occasione del primo tempo, poi il match si blocca tatticamente e i ritmi si abbassano a svantaggio dello spettacolo. I giocatori rientrano così negli spogliatoi al termine del primo tempo.

Il secondo tempo è decisamente più frizzante. Si inizia subito con l’Inghilterra che si spinge in avanti. Al quarantasettesimo minuto, infatti, Sterling recupera palla e si invola verso la porta difesa da Donnarumma prima di subire fallo da Bonucci, che viene prontamente ammonito. Punizione di James che finisce, fortunatamente, alta.

Dieci minuti dopo Raspadori si inserisce fra le linee e controlla un pallone difficile, serve in profondità Dimarco che mette in mezzo per l’accorrente Barella. Palla incredibilmente sul fondo, ma c’era fuorigioco del centrocampista dell’Inter.

È una ripresa decisamente più vivace rispetto al primo tempo e si vede. Al cinquantanovesimo Kane centra basso dalla destra, ma trova l’intervento provvidenziale di Toloi, che mette in angolo rischiando l’autogol.

Al minuto 63 ecco i primi cambi: il ct della nazionale italiana sostituisce Scamacca per il giovane Gnonto e il debuttante Pobegaper Barella.

Al 67’ l’Italia passa in vantaggio: lancio di trenta metri con “il calibro” di Bonucci per Raspadori, che con un controllo eccezionale si defila e con il destro infila Pope sul secondo palo. È il quarto gol per l’attaccante del Napoli in maglia azzurra, che segna un gran gol. Un gol alla Insigne per il numero 10 della nazionale.

Al settantesimo minuto ecco i primi cambi per l’Inghilterra: fuori Saka e Walker per Grealish e Shaw.

Al settantaseiesimo Kane scalda per due volte i guantoni di Donnarumma, che compie due parate clamorose su due staffilate dell’attaccante del Tottenham, che prima viene servito da Bellingham e poi si avventa sulla respinta.

L’Italia si abbassa un po’ e cerca di chiudersi in difesa per difendere il risultato.

Al minuto 80 entra Gabbiadini al posto di Raspadori, dopo l’ammonizione di Di Lorenzo. L’attaccante della Sampdoria ritorna a vestire la maglia azzurra dopo l’eliminazione dell’Italia dai mondiali contro la Svezia nel 2017. L’attaccante numero 20 degli azzurri ha un’occasione colossale al minuto 84: Pobega lo libera al tiro, ma trova la risposta di Pope e, successivamente, Dimarco colpisce il palo. È un’Italia che si difende, ma che in ripartenza è pericolosissima.

All’ottantasettismo Toloi, dopo un’ottima partita, recupera palla e serve in area Cristante che, però, spedisce il pallone in curva.

L’Italia spende i suoi ultimi 2 cambi al minuto 88: esce uno stremato, ma ottimo Dimarco ed entra Emerson ed esce Jorginho per Frattesi.

L’arbitro concede 6 minuti di recupero e al novantaduesimo ci prova Rice, ma Donnarumma è bravo a farsi trovare pronto.

Al novantatreesimo Grealish controlla con un braccio e viene ammonito. Il giocatore del Manchester City era diffidato e salterà, quindi, la prossima sfida contro la Germania.

Al minuto numero 95 ci prova ancora l’Inghilterra con Bellingham che riceve un cross dalla destra da parte di James, ma mette alto di testa da ottima posizione.

Al 97’ l’arbitro fischia tre volte e decreta la vittoria dell’Italia. L’inghilterra è retrocessa nella serie B del torneo, mentre gli azzurri si giocheranno il primo posto nel torneo lunedì contro l’Ungheria, prima nel girone, dell’italianissimo ct Marco Rossi.

L’Italia ha cambiato tanto rispetto alle gare precedenti. La vittoria è stata ritrovata, così come lo spirito. Dopo l’esclusione ai mondiali, vedere una nazionale italiana giocare così è un piacere, soprattutto con una squadra composta da tanti giovani.

Stasera il cielo si tinge di azzurro!

Italia - Inghilterra

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...