Serie A, 9ª giornata: Milan-Juventus 2-0

Dopo l’anticipo delle 15 tra Sassuolo e Inter (1-2), si gioca il big match tra il Milan e la Juventus. I padroni di casa vincono grazie ai gol di Tomori e Brahim Diaz.

Serie A, 9ª giornata: Milan-Juventus 2-0.

In un San Siro gremito e con una coreografia strepitosa si gioca la partita tra i rossoneri, reduci dalla sconfitta per 3-0 contro il Chelsea, e i bianconeri, reduci dalla vittoria in casa contro il Maccabi Haifa.

Il Milan incomincia il primo tempo con il solito 4-3-2-1 con Diaz e Gabbia titolari, mentre la Juventus utilizza il consueto 4-4-2 con Locatelli titolare in mezzo al campo al posto di Paredes. Il primo possesso è per la squadra di Pioli, ma la prima occasione capita al terzo minuto per la squadra di Allegri che riparte in contropiede con Kostic che serve Cuadrado, palla di ritorno per il serbo che strozza il tiro. All’ottavo minuto Tonali perde un contrasto aereo con Vlahovic a metà campo, palla per Cuadrado che entra in area e scarica il destro incrociato, ma finisce fuori di un soffio. All’undicesimo minuto altra occasione per i bianconeri: Cuadrado mette in mezzo un cross rasoterra, velo di Vlahovic per Milik che calcia debole fra le braccia di Tatarusanu. Al tredicesimo minuto Danilo calcia dai venticinque metri, palla fuori. Il Milan risponde e al ventesimo minuto, su calcio d’angolo, Leao colpisce il palo di tacco dopo la spizzata di testa di Kalulu. Al trentatreesimo altro palo di Leao che calcia di collo-interno da fuori area trovando il legno. Il Milan passa in vantaggio al quarantaseiesimo grazie a Tomori che raccoglie il tiro di Giroud dopo il corner di Theo Hernandez e insacca da due passi. Il primo tempo, ricco di ribaltamenti di fronte improvvisi e colpi di scena, finisce 1-0 per i padroni di casa.

Il secondo tempo inizia come il primo, con le due squadre che ribaltano il fronte ogni azione. Al cinquantatreesimo la Juventus perde un pallone sanguinoso a metà con Vlahovic che sbaglia il passaggio servendo Brahim Diaz. Il fantasista del Milan si fa trenta metri palla al piede e infila Szczesny. La Juventus prova a spingersi in avanti alla ricerca del gol per riaprire la partita, ma la squadra di Pioli è brava a chiudere gli spazi ai bianconeri e a mantenere alto il pressing. Al settantesimo gran cross di Danilo per Milik lasciato tutto solo in area, ma il polacco spreca l’occasione di accorciare le distanze schiacciando troppo il pallone che finisce docile tra le braccia di Tatarusanu. La Juventus si affida soltanto ai contropiedi, ma sbaglia tanto tecnicamente e ciò favorisce la squadra rossonera che è in gestione totale della partita. All’ottantaquattresimo Kean a un passo dal gol: uno-due tra lui e Milik, pallone di ritorno per l’attaccante italiano che porta a spasso Kalulu e palla fuori di un soffio. Nei minuti finali i bianconeri provano a segnare il gol della bandiera, ma i padroni di casa tengono botta e vincono la partita 2-0.

Il Milan vince il big match contro la Juventus e sale a quota 20 punti in campionato, mentre la Juventus si ferma a 13 punti. Entrambe le squadre giocheranno in Champions League martedì 11 ottobre rispettivamente contro Chelsea e Maccabi Haifa.

Serie A, 9ª giornata: Milan-Juventus 2-0

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...