fbpx

Serie A, 14^ giornata: Jovic si sblocca e il Milan si rialza, Frosinone battuto 3-1

La Lazio supera il Cagliari grazie a un miracolo di Provedel

Serie A, 14^ giornata: Jovic si sblocca e il Milan si rialza, Frosinone battuto 3-1.

Genoa-Empoli (1-1)

A Marassi va in scena una sfida tra due squadre che vogliono uscire dalla zona salvezza: il Genoa di Gilardino e l’Empoli di Andreazzoli. Tra i padroni di casa, torna titolare Retegui. Vista l’assenza di Gudmundsson, al suo fianco, in attacco, gioca Junior Messias. Il tecnico dei toscani regala la prima titolarità in stagione a Daniel Maldini. L’ex Milan schierato in attacco con Caputo e Cambiaghi.

Al 37’ la sblocca il Genoa. Azione insistita del Genoa al limite dell’area avversaria, Badelj, dopo una prima conclusione respinta, appoggia per Malinovskyi che calcia splendidamente con l’esterno sinistro e batte Berisha. Pareggio dell’Empoli al minuto 67. Grassi apre a destra per Kovalenko che fornisce un assist perfetto per Cancellieri, che la mette dentro di testa da due passi.

Malinovskyi

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Lazio-Cagliari (1-0)

I padroni di casa vanno alla ricerca di una svolta in campionato, dopo un avvio di stagione faticoso, segnato da una deludente 11esima posizione. All’Olimpico arriva il Cagliari, reduce dal pareggio casalingo contro il Monza e che è reduce da un buon momento nelle ultime cinque uscite. Sarri torna a schierare Immobile nel tridente della Lazio, con Pedro che prende il posto dell’infortunato Zaccagni e la conferma per Isaksen. Il Cagliari di Ranieri agirà da trequartista Viola, dietro alla coppia LapadulaPetagna.

All’8’ minuto di gioco arriva la rete di Pedro. L’ex Roma viene innescato da Lazzari ed è abile nel trafiggere Scuffet. Al minuto 27, l’arbitro Dionisi viene richiamato al Var e cambia idea per rivedere il fallo di Makoumbou su Guendouzi lanciato a rete. Il giallo deciso dall’arbitro diventa rosso. I padroni di casa controllano per tutto il resto della partita, ma non riescono a trovare il raddoppio. Il Cagliari riesce comunque a riorganizzarsi dopo l’espulsione, tenendo in bilico la partita fino all’ultimo secondo. Nel recupero Provedel salva la Lazio con un miracolo su un colpo di testa in tuffo di Pavoletti.

pedro

Milan-Frosinone (3-1)

Il Milan, in piena emergenza infortuni, ospita un Frosinone che si sta rivelando ottima compagine per qualità di gioco espresso e per risultati. Viste le assenze in difesa, Pioli tenta la mossa disperata: Theo al centro della difesa accanto a Tomori. Davanti, a causa della squalifica di Giroud, gioca ancora Jovic, accanto a Pulisic e Chukwueze. Di Francesco risponde con Cuni, Ibrahimovic, Reinier e Soule.

La partita si sblocca al 43’. Loftus-Cheek allarga per Chukwueze, che cerca Musah in area. Dopo una respinta di testa della difesa gialloblu, il pallone finisce nella zona di Jovic. Il numero 15 rossonero colpisce al volo e batte Turati. È il suo primo gol con la maglia del Milan. Nella ripresa, al minuto 50, il Milan raddoppia con Pulišić. Splendido lancio di Maignan, che pesca lo statunitense alle spalle di Oyono. Il numero 11 controlla alla perfezione e non sbaglia davanti al portiere avversario.

Il gol che chiude la partita arriva al 74’. Segna Tomori. Corner battuto rapidamente dai rossoneri, con Theo che la mette sul secondo palo per Jovic. L’ex viola fa la sponda per l’inglese, che da due passi infila Turati. Inutile il gol del 3-1 segnato dall’ex Milan Brescianini. Calcio di punizione insidioso del centrocampista gialloblu. Il pallone attraversa l’area di rigore senza essere toccato da nessuno e beffa Maignan.

jovic

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×