fbpx

Serie A, 13^ giornata: finisce 2-0 al Dall’Ara, Bologna ad un passo dall’Europa

Termina 2-2 al Bentegodi lo scontro diretto tra Verona e Lecce

Serie A, 13^ giornata: finisce 2-0 al Dall’Ara, Bologna ad un passo dall’Europa.

Verona-Lecce (2-2)

È un periodo nero per l’Hellas, reduce da ben sei sconfitte di fila tra campionato e Coppa Italia. Anche il Lecce, partito alla grande, non trova la vittoria da tanto tempo. L’ultimo trionfo risale al 22 settembre, 1-0 contro il Genoa. Baroni, che lo scorso anno sedeva sulla panchina gialloblu, si affida alla difesa a quattro. Davanti torna in campo Ngonge, completano il tridente d’attacco Djuric e Mboula. D’Aversa schiera dal 1’ minuto Sansone. A completare il reparto d’attacco Krstovic e Banda. Panchina per Strefezza.

Rete di Oudin al 30’ minuto. Gol clamoroso del numero 10 del Lecce, che  si coordina alla grande dai 30 metri. Il destro di collo pieno batte Montipò. Prima dell’intervallo, arriva la rete di Ngonge. Il belga segna da posizione defilata sulla destra, mettendo la palla tra Falcone e il palo di destra. È Gonzalez a riportare gli ospiti in vantaggio al 69’. Il numero 16 la mette sul palo alla sinistra di Montipò. Il portiere gialloblu viene sorpreso dalla traiettoria e non può nulla. 2-2 definitivo di Djuric nel finale, sugli sviluppi di una punizione battuta da Terracciano. Il centravanti anticipa tutti di testa e la spedisce in rete. Gol annullato a Piccoli all’89’. Banda che scappa alle spalle della difesa avversario, poi serve il numero 91, che a tu per tu con Montipò, lo beffa. La rete non viene convalidata per la posizione di offside di Banda.

ngonge

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

Bologna-Torino (2-0)

I padroni di casa hanno perso nell’ultimo turno contro la Fiorentina, interrompendo una lunghissima striscia di risultati utili consecutivi. Solo due punti più indietro in classifica c’è il Toro, reduce da una vittoria contro il Sassuolo e da un pareggio contro il Monza. Thiago Motta deve rinunciare a Orsolini e Karlsson per infortunio, partono dal 1’ minuto Ndoye e Saelemaekers, che completano con Ferguson la trequarti alle spalle dell’insostituibile Zirkzee. Tra i granata, a sorpresa fuori Milinkovic-Savic per scelta tecnica, al suo posto, tra i pali, Juric sceglie Gemello. Vlasic confermato sulla trequarti, in attacco riproposto il tandem Sanabria-Zapata.

Gran gol di Vlasic dal limite dell’area al minuto 20. Davvero potente il sinistro del trequartista granata. Un minuto dopo, però, dopo un check del Var, la rete viene annullata per posizione irregolare di Zapata e Sanabria. Grave errore in uscita di Gemello al 56’, che lascia la porta sguarnita con la palla tra i piedi di Fabbian. Il centrocampista rossoblu, dopo un rimpallo vinto con il portiere avversario, mira diretto in porta. Nel recupero c’è spazio anche per uno splendido gol di Zirkzee. L’attaccante  olandese dribbla e stende Gemello siglando la rete del raddoppio.

fabbian

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×