fbpx

Europei 2032, ecco l’elenco degli stadi italiani in lizza

Il torneo si giocherà nel nostro Paese dopo le edizioni del 1968 e del 1980

Europei 2032, ecco l’elenco degli stadi italiani in lizza.

È ufficiale ormai l’assegnazione degli Europei 2032 a Italia e Turchia. L’Uefa ha fatto sapere di aver assegnato la competizione al nostro Paese, in co-organizzazione con la federazione turca.

Dopo la gara inaugurale degli Europei 2020, ora tocca a noi. Il torneo si giocherà nel nostro Paese dopo le edizioni del 1968 e del 1980. Nel 2012 l’organizzazione del torneo ci era stata negata dopo l’accordo tra Ucraina e Polonia. Nel 2016, invece, la nostra candidatura era di gran lunga più debole rispetto a quelle di Francia e Turchia.

Ora la domanda sorge spontanea: quali stadi ospiteranno i match di Euro 2032 in Italia?

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Dopo l’annuncio, infatti, Italia e Turchia avranno tempo fino al 2026 per scegliere le sedi (cinque italiane e cinque turche), assicurando però stadi con progetti di ristrutturazione con copertura finanziaria già definita.

A quel punto si dovrà discutere con la Turchia per giungere ad un accordo su gara inaugurale e finale. A fare da ambasciatori della nostra quota di candidatura Ilaria D’Amico e Gigi Buffon.

europei 2032

Quando lo scorso aprile la Figc ha consegnato il Final Bid Dossier, decidendo di correre da sola, erano coinvolte Milano, Torino, Verona, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari e Cagliari, con Palermo prima alternativa. Ma oggi dieci città sono troppe. Il numero degli stadi da mettere in lista dovrà essere dimezzato.

Ad oggi, l’unico impianto certo sembra essere l’Allianz Stadium della Juventus a Torino.

A Milano c’è il Meazza, ma lo stadio di San Siro dovrebbe essere ristrutturato: è più probabile, dunque, che la scelta ricada sul nuovo stadio di proprietà di Inter o Milan, entrambi ancora in progettazione. Anche a Roma l’Olimpico dovrebbe essere ammodernato.

Alla lista si aggiungono tre progetti in stadio avanzato: quello pubblico-privato di Bologna, la ristrutturazione del Franchi di Firenze e la Unipol Domus Gigi Riva di Cagliari. A Bari, Genova e Verona si discute da tempo di ristrutturazione, ma si è ancora alle fasi preliminari.

A differenza nostra, la Turchia parte con più certezze: gli stadi di Fenerbahce (50mila posti) e Galatasaray (53mila) a Istanbul, del Demirspor ad Adana (34mila), del Trabzonspor (41mila posti) e il nuovo impianto di Ankara (55mila posti), in costruzione.

juventus stadium

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×