fbpx

Europa League, 5^ giornata: Lukaku non basta, la Roma pareggia 1-1 con il Servette

La Dea blinda il primo posto nel girone

Europa League, 5^ giornata: Lukaku non basta, la Roma pareggia 1-1 con il Servette.

 

Atalanta-Sporting (1-1)

Ai bergamaschi, che guidano il gruppo D con 10 punti, basta un pareggio per qualificarsi in testa alla classifica. Gasperini opta per Scamacca e Lookman in attacco, con Koopmeiners sulla trequarti. Amorim risponde con un 3-4-3 offensivo, in cui Gyokeres agisce da prima punta con Goncalves e Trincao ai suoi lati.

L’Atalanta prova a sbloccare già al 7’ minuto. Verticale di Lookman, Scamacca insacca. Tutto da rifare: l’arbitro Oliver indica il fuorigioco. Un check del Var conferma la posizione irregolare dell’attaccante nerazzurro. Ma Scamacca ci riprova e segna al 23’. Il numero 90, servito da Koopmeiners, sgancia un destro dai 25 metri che finisce nel sette. Rete di Edward nella ripresa. L’inglese entra in area dopo uno scambio veloce con Gyokeres. Il suo sinistro beffa Musso.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Lo Sporting prova a vincerla: Goncalves batte Musso con un diagonale,  ma la palla colpisce entrambi i pali e poi esce. Nel finale, la Dea soffre, ma riesce comunque a creare un’occasione da gol con Miranchuk che costringe Adan alla parata in due tempi. Con questo pareggio, Gasperini e i suoi blindano il primo posto nel girone.

scamacca

Servette-Roma (1-1)

Svizzeri e giallorossi si sfidano per la seconda volta. Nella gara d’andata, la Roma era riuscita ad imporsi con un pesante 4-0 sulla formazione granata. Il tecnico dei padroni di casa, Weiler, davanti sceglie la coppia Kutesa-Bedia. Mourinho risponde con un 4-4-2 a specchio.  In attacco confermato il tandem Lukaku-Dybala.

Arriva al minuto 21 la rete del vantaggio giallorosso, la firma è del bomber Lukaku. Llorente si dirige verso l’area avversaria, poi finta la conclusione e serve il belga, che a tu-per-tu con Frick non sbaglia. I padroni di casa restano in gara e al 45′ fanno tremare la difesa giallorossa con un bel tiro a giro sul secondo palo di Kutesa. Bravo Svilar a deviare.

Nella ripresa, a pareggiare i conti ci pensa Bedia. L’attaccante è abile nello sfuggire alla marcatura di Cristante e nel beffare Svilar con il piatto destro. La squadra di Mourinho sfiora l’1-2 con Dybala al 63’ e al 71’. I giallorossi si qualificano per la fase ad eliminazione diretta del torneo, ma il primo posto, che permette di andare agli ottavi senza passare dagli spareggi, si allontana dopo la vittoria dello Slavia Praga con lo Sheriff.
lukaku

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×