fbpx

Champions League, 5^ giornata: troppo Real per il Napoli di Mazzarri

Pazza Inter: rimonta tre gol al Benfica e la pareggia

Champions League, 5^ giornata: troppo Real per il Napoli di Mazzarri.

Real Madrid-Napoli (4-2)

Le Merengues, con la qualificazione già in cassaforte, ospitano il Napoli al Bernabeu. La squadra di Mazzari, reduce dal brutto pareggio casalingo per 1-1 con l’Union Berlino, vuole fare bella figura davanti all’ex Ancelotti. Nel Real spazio a Brahim Diaz al fianco di Rodrygo con l’inamovibile Bellingham a supporto. Nel Napoli gioca Simeone dal 1’ minuto, con Osimhen e Raspadori pronti a subentrare.

Il gol che sblocca il match al 9’ minuto viene siglato da Giovanni Simeone, bravo a sfruttare l’assist di Di Lorenzo e freddo davanti al portiere avversario. Rete di Rodrygo dopo neppure 2 minuti. Il talento brasiliano rientra sul destro e lascia partire una splendida conclusione a giro su cui Meret non può nulla. Il 2-1 dei padroni di casa arriva dalla testa del solito Bellingham. Il campione del Real è puntuale nell’andare a rete su uno splendido cross di Alaba.

Dopo due minuti dall’inizio della ripresa arriva il momentaneo pareggio di Anguissa, bravo a tirare con forza di destro e beffare Lunin. I partenopei riescono a tenere testa ai Blancos fino all’84’. Poi il Real punisce la difesa di Mazzarri con due gol decisivi per il risultato finale. Arriva prima la rete del giovane gioiello Nico Paz, che segna di mancino dalla distanza. Nel recupero, un’altra splendida giocata di Bellingham pesca alla perfezione Joselu, freddo a siglare il 4-2 a porta vuota.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

napoli

 

Benfica-Inter (3-3)

I nerazzurri, già qualificati agli ottavi, dovranno superare il Benfica se vogliono ambire al primo posto nel girone, attualmente condiviso con la Real Sociedad. La squadra di casa, matematicamente fuori dalla Champions, si gioca il tutto per tutto per arrivare terza e poter continuare il cammino europeo in Europa League. Schmidt schiera Tengstedt, supportato dal trio sulla trequarti composto da Di Maria, Rafa Silva e Joao Mario. Inzaghi opta per un significativo turnover. Davanti, dal 1’ minuto, la coppia formata da Sanchez e Arnautovic.

Rete di Joao Mario dopo 5 minuti dal fischio d’inizio. L’ex Inter colpisce con il mancino in controbalzo e batte Audero. Dopo poco tempo, arriva il raddoppio del portoghese. Asllani perde un pallone sanguinoso al limite della propria area e Joao Mario si fa trovare pronto. Clamoroso al da Luz: tripletta di Joao Mario. Tengstedt entra in area e la crossa. La palla termina sul fianco del fantasista che entra in porta con la palla.

Nella ripresa, la musica cambia completamente. Rete di Arnautović al 51’. Il centravanti nerazzurro la appoggia in rete dagli sviluppi di un corner. Il 3-2 viene segnato da Frattesi. Acerbi e crossa al centro e trova il centrocampista ex Sassuolo, che si coordina e colpisce al volo con il mancino, piazzandola a fil di palo. Trubin non può nulla. Calcio di rigore concesso alla squadra di Inzaghi al minuto 68: Otamendi colpisce Thuram in area. Sánchez va dagli 11 metri e trasforma il penalty mettendo la palla verso l’angolino basso di sinistra. Da 3-0 a 3-3: super rimonta dei nerazzurri.

inter

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×