Basket: Supercoppa Italiana Milano-Virtus Bologna 64-72

Al PalaLeonessa di Brescia si gioca la semifinale di Supercoppa tra i campioni d’Italia e la Segafredo detentrice del trofeo. Vince la Virtus per 72-64 e accede alla finale.

Basket: Supercoppa Italiana Milano-Virtus Bologna 64-72.

È una sfida che mette di fronte due corazzate del basket italiano: Milano e Bologna sono state protagoniste della finale per l’assegnazione dello scudetto della passata stagione e oggi si affrontano per l’accesso alla finale di Supercoppa. Entrambe le squadre sono senza “pezzi” importanti: alla Virtus manca Teodosic, Hackett, Jaiteh e Shengelia; l’Olimpia è orfana di Rodriguez, passato al Real Madrid, e di Gigi Datome.

I primi punti della partita vengono siglati da Bologna con una schiacciata da parte del numero 37 Semi Ojeleye, neoarrivato da Los Angeles Clippers e titolare di più di 300 presenze in NBA. L’ala bolognese si ripete subito dopo mettendo a segno la prima tripla della partita. Milano reagisce e, prima, Hynes appoggia al vetro trovando i primi punti, poi Thomas sigla altri 2 punti grazie a un ottimo “eurostep”. Le squadre sbagliano tanto offensivamente, tanto che il primo quarto si chiude 12-8 per la squadra milanese grazie alla tripla di Devon Hall.

Nel secondo quarto la Virtus inserisce Belinelli che tenta la tripla con un tiro dei suoi, ma sbaglia. Devon Hall è “caldissimo” aggiunge altri tre punti alla sua partita, per poi siglare un’altra tripla subito dopo per il suo 4 su 5. Bologna fatica tantissimo a infilare un canestro tanto che ha percentuali bassissime a canestro, 3 su 20 dal campo. Belinelli prova a dare la scossa ai suoi e prima segna un libero e poi segna una tripla delle sue che permette alla Virtus di accorciare le distanze sul momentaneo meno sette. Complici qualche errore difensivo da parte dell’Olimpia, Bologna accorcia le distanze. Il primo tempo si chiude sul risultato di 26-24 per Milano.

Il terzo periodo inizia con l’Armani che parte forte, ma la Virtus non demorde e in contropiede arriva a meno due grazie a Nico Mannion. Il coach di Milano, Ettore Messina è costretto a chiamare un time-out per spezzare il ritmo bolognese. Cordinier mette il canestro del 34 pari con uno stupendo step-back e poi porta in vantaggio i suoi grazie a un tiro libero concesso dall’arbitro a causa di una stoppata irregolare da parte di Pippo Ricci. A un secondo e mezzo dalla fine Mannion commette un brutto fallo sul tiro di Baron e concede due tiri liberi che il numero 12 non sbaglia e Milano torna avanti. Il terzo quarto si chiude sul punteggio di 38-36 con le due squadre che non giocano bene sbagliando molti tiri e perdendo molti palloni.

L’ultimo quarto inizia con un’ottima azione da parte della Virtus: Belinelli serve Ojeleye sotto canestro, il numero 37 segna due punti conquistandosi anche il fallo, ma poi sbaglia dalla lunetta per cui le due squadre restano in parità. Subito dopo, gran finta di Cordinier che manda a vuoto la difesa milanese rischiando anche l’infrazione di passi, ma poi appoggia al vetro per il vantaggio bolognese. Milano prova a rispondere con Melli che si guadagna due liberi, ma ne mette a segno soltanto uno. Le squadre sono stanche e la partita si vivacizza grazie agli spazi lasciati in difesa. Bologna tenta la fuga con le penetrazioni di Cordinier. Melli accorcia le distanze per il meno sei. Poi Baron esce dai blocchi e segna una tripla magistrale che tiene Milano ancorata a meno 3 a quattro minuti dalla fine. La Segafredo allunga con Mickey e Milano è imprecisa in fase offensiva, ma non molla. Devon Hall riesce a trovare il varco e brucia tutti trovando il ferro e i due punti. Bologna resiste, Pajola guadagna un fallo dopo aver vinto un rimbalzo difensivo e Belinelli trasforma dalla lunetta per il più tre. A due secondi dalla fine Milano guadagna 4 tiri liberi: due per fallo antisportivo di Mickey e uno per le proteste di coach Scariolo. Baron può conferire la vittoria ai suoi, ma sbaglia l’ultimo libero chiudendo il quarto quarto sul punteggio di 59 pari. Si va ai supplementari.

L’overtime è un monologo da parte della Virtus. Milano non riesce a segnare se non con un canestro di Hynes e uno di Baldasso e la partita si chiude sul risultato di 64-72.

Bologna accede alla finale che giocherà domani alle 20:45 contro Sassari, vincitrice dell’altra semifinale contro Tortona per 84-83.

Basket: Supercoppa Italiana Milano-Virtus Bologna

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...