Giuseppe Ajmone, gli amici di corrente e il Manifesto del Realismo.

143

Giuseppe Aimone, pittore piemontese che nel 1951 vinse il premio “Senatore Borletti” per la giovane pittura italiana.

La mostra Giuseppe Ajmone. Gli amici di Corrente e il Manifesto del Realismo. L’esposizione è visitabile da martedì 8 maggio a giovedì 12 luglio 2018 presso la Fondazione Corrente, via Carlo Porta, 5.

Per gli ottant’anni del Movimento Corrente si è deciso di approfondire la personalità di Giuseppe Ajmone e il rapporto con i membri del movimento; esso nasce da un manifesto chiamato “Oltre la Guernica” (omaggio al grande pittore spagnolo Pablo Picasso).

Questo manifesto fu redatto nel 1946 da un gruppo di giovani pittori tra questi c’era proprio Aimone.

Racconta Ajmone: “intendevamo porre il quadro di Picasso come punto di partenza della nostra pittura con l’intenzione, magari criticamente molto ingenua ma entusiasta, di aggiungere qualche cosa, almeno dal punto di vista concettuale, a quell’esperienza. È evidente che questo non è avvenuto, che, insomma, non abbiamo portato alcun ulteriore cambiamento al linguaggio di Guernica; è stato comunque importante per noi avere […] un modello di riferimento”.

In questa mostra vengono esposti i quadri dei primi dieci anni del suo lavoro (

1943-1953), con una selezione di oli che vanno dagli ultimi anni di Brera a quelli della Biennale di Venezia (1952)

La mostra è inserita nel palinsesto promosso dal Comune di Milano Novecento Italiano. Con il patrocinio di Regione Lombardia, Città Metropolitana, Comune di Milano In collaborazione con Archivio Giuseppe Ajmone di Milano.

Per maggiori informazioni:

La mostra è aperta nei seguenti giorni e orari: martedì, mercoledì e giovedì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30. Ingresso libero. Per maggiori informazioni: 02 6572627, info@fondazionecorrente.it.

Ylenia Di Bisceglie

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...