Grosseto, ci sarà una nuova scuola in città

L'area destinata alla futura scuola primaria è collocata su via Bielorussia

Grosseto, La Giunta comunale ha deliberato le linee d’indirizzo e i contenuti del documento preliminare della progettazione relativa alla realizzazione di una nuova scuola primaria in via Bielorussia, in adiacenza della zona residenziale Il Borgo, che avrà una capienza massima di 375 alunni (tre sezioni).

I lavori, in previsione di un eventuale finanziamento europeo, dovranno essere improntati alla creazione di un edificio di elevata qualità tecnico-funzionale, nel rispetto del miglior rapporto fra benefici e costi globali di costruzione, manutenzione e gestione. Saranno dunque perseguiti i criteri di sostenibilità ambientale, contenimento dei consumi energetici, ottimizzazione della disponibilità di luce naturale e utilizzo di tecnologie innovative.

Il nuovo edificio scolastico dovrà configurarsi come un complesso aperto all’uso non solo dell’utenza scolastica ma anche della comunità di quartiere, ai genitori ed alunni anche per le attività extrascolastiche. Dovranno essere previsti idonei ed eventualmente indipendenti per la palestra, l’auditorium/aula magna, la biblioteca ed un accesso carrabile riservato alla fornitura dei pasti per la mensa. Lo svolgimento della didattica dovrà trovare una diretta e facile correlazione con lo spazio esterno e dovranno essere previsti spazi protetti per l’eventuale svolgimento di attività didattiche. L’investimento economico si aggirerà intorno ai 6.200.000 euro.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

“Non vogliamo assolutamente farci trovare impreparati in tema di edilizia scolastica, soprattutto in vista dei fondi che potranno arrivare dal Recovery Fund – hanno dichiarato Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto, e Riccardo Megale, assessore con delega ai Lavori pubblici -. Siamo ancora agli inizi ovviamente, ma siamo convinti che il percorso intrapreso porterà dei vantaggi considerevoli a tutta la comunità grossetana. Ringraziamo tutti coloro che stanno già lavorando alla realizzazione del progetto.”


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...