Arezzo, concorso di traduzione per le scuole superiori di II grado

Aperto fino al 23 dicembre per le classi quarte e quinta delle scuole superiori di II grado

Arezzo, concorso di traduzione per le scuole superiori di II grado.

Il parco del Pionta di Arezzo e la sua storia, da sede manicomiale a università, sono i temi del concorso di traduzione “TradUNi, aperto agli studenti delle scuole secondarie di II grado.

C’è tempo fino al 23 dicembre per presentare gli elaborati tradotti in una delle lingue previste dal bando: cinese, francese, inglese, russo, spagnolo, tedesco e ucraino.

Si concorre inviando una traduzione originale del testo riportato nell’allegato al bando, che tratta della storia dell’importante polmone verde dalla città, nel quale trova adesso sede il campus universitario di Arezzo, oltre che l’ospedale San Donato, il plesso dell’istituto Galilei, nonché sedi di numerose associazioni ed enti. Al concorso, che è aperto alle classi quarte e quinte degli istituti superiori, è possibile partecipare sia singolarmente che in gruppi scolastici o spontanei.

Saranno selezionate le sette traduzioni giudicate migliori, una per ogni lingua prevista dal bando; la giuria potrà inoltre assegnare altre menzioni speciali.

A ciascun vincitore o vincitrice andranno in premio: due giorni di ospitalità nella città di Arezzo, in concomitanza con la Giornata della Traduzione che si terrà il 28 aprile 2023, la partecipazione alla vita universitaria nel campus del Pionta e il rimborso delle spese di viaggio. Premi sono previsti anche per la classe di provenienza dei vincitori.

Il concorso è promosso dal Corso di Laurea in Lingue per la comunicazione interculturale e d’impresa che si tiene ad Arezzo, in collaborazione con il Centro Europe Direct dell’Università di Siena.

Il bando, con il modulo di partecipazione e il testo da tradurre, è pubblicato sul sito del corso di laurea.

Arezzo, concorso di traduzione per le scuole superiori di II grado

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...