fbpx

Verona, una nuova vita per piazzale Sforni

Un intervento importante, opera compensativa del Pua ‘Esperanto 03’, che prevede una spesa di 784.818 euro, coperta da contributo di sostenibilità

Verona, una nuova vita per piazzale Sforni.

In arrivo un’importante e strategica rivoluzione nel quartiere della Sacra Famiglia a Verona Sud, per migliorane vivibilità e sicurezza. Da febbraio 2024 prenderanno infatti avvio i lavori per la realizzazione del nuovo piazzale Sforni, confinante con l’area del sagrato della chiesa dedicata alla Sacra Famiglia, che si trova su via Vigasio direttrice Sud di Verona, che collega il centro della città alla frazione di Castel d’Azzano.

Un intervento che riguarderà in maniera più ampia anche le aree attigue al piazzale, con la sistemazione del parco circostante la chiesa, tra via Vigasio e via Giove, con nuove piantumazioni e percorsi pedonali interni di attraversamento.

Un intervento importante

Il progetto definitivo, su cui si è espressa positivamente questa mattina la Giunta, è stato illustrato dall’assessore ai Giardini e Arredo urbano Federico Benini.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

“Un intervento importante – ha sottolineato l’assessore Federico Benini – che verrà realizzato in un quartiere dell’area di Verona Sud da troppo tempo dimenticato e i cui residenti attendono da anni questa riqualificazione. Sarà rifatto il piazzale antistante la chiesa con una serie di lavori migliorativi degli spazi circostanti, come l’unificazione delle aree verdi e il rifacimento di percorsi di collegamento interni. Un progetto che rivoluzionerà completamente questa parte del quartiere, migliorandone vivibilità e sicurezza, oltre a dare un nuovo aspetto all’ingresso a Sud della città”.

Situazione attuale

L’area del sagrato si presenta attualmente come un ampio slargo asfaltato pressoché informe circondato da aree verdi seminate a prato e piantumate, con accesso da via Giove, strada di unione fra via Apollo con via Vigasio. Sul lato Sud di via Giove si trova un’altra area verde circondata da una strada che si immette su via Vigasio. La strada di ampie dimensioni viene utilizzata come parcheggio e mercatino rionale una volta la settimana.

Intervento di riqualificazione

I lavori prevedono l’unione delle due aree verdi di fronte alla chiesa, con la creazione di un’unica grande area, con nuove piantumazioni, al cui interno sarà realizzato un percorso pedonale che la attraverserà da Nord a Sud. Saranno posizionate anche nuove panchine e verrà rifatto il sagrato. Il tutto senza barriere architettoniche e a disposizione del quartiere.

L’intervento è un’opera compensativa del Pua ‘Esperanto 03’ e prevede una spesa di 784.818 euro, coperta da contributo di sostenibilità.

I particolari del progetto

Nella parte più a Sud, verrà realizzata una pista ciclo pedonale in sostituzione dell’esistente stradello in terra battuta. I parcheggi verranno ridisegnati con aumento degli stalli anche in prossimità del sagrato.

Perimetralmente su tutte le aree a verde saranno realizzati nuovi marciapiedi che nella parte più a Ovest diventeranno ciclo pedonali, di collegamento fra la chiesa e la parte più a Sud, come l’attuale attraversamento centrale del verde che prosegue verso Est su via Vigasio, qui si intersecherà con il nuovo tracciato della ciclabile che unirà le due già esistenti da Nord, in prossimità della farmacia, e da Sud proveniente da via Gelmetto.

Nell’area di intervento sarà realizzato un nuovo impianto di illuminazione pubblica che interesserà strade, parcheggi, sagrato, percorsi pedonali e ciclo-pedonali nel verde.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×