Verona, in palio 1.500 euro per la miglior tesi di laurea sulle alternative alla sperimentazione animale

Il premio "Animal Free" per una ricerca sostenibile

Verona, C’è tempo fino al 30 luglio per presentare la domanda di partecipazione al 1° premio di laurea “Animal Free”. La migliore tesi su metodologie alternative alla sperimentazione animale sarà premiata con un premio del valore di 1500 euro messo a disposizione dal Comune.

Possono concorrere le tesi redatte dal 2015 al 2021 da studenti dei Corsi di laurea di Medicina o di Biotecnologie dell’Università di Verona, che saranno valutate da una commissione ad hoc composta da rappresentanti delle istituzioni e dell’ateneo veronese.

Nonostante l’attività di ricerca scientifica effettuata dall’Università di Verona abbia sempre rispettato in modo rigoroso sia la normativa europea che la legislazione italiana, che pongono entrambe paletti precisi sull’utilizzo degli animali ai fini della sperimentazione, è forte ora la volontà di andare oltre il dettato normativo, cogliendo la sensibilità comune di una maggiore tutela animale.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

L’obiettivo, che Comune e Ateneo intendono perseguire insieme, è quello di trovare un nuovo punto di equilibrio tra le necessità della ricerca e il rispetto del benessere animale, considerato anche che i mezzi alternativi all’uso di cavie animali in laboratorio ci sono e l’Università di Verona li sta già utilizzando.

Partecipazione e scadenze. Inviare entro il 30 luglio la domanda di partecipazione al concorso in carta semplice, unitamente a una copia della tesi di laurea in formato digitale PDF, indirizzandola all’Ufficio Animali – Direzione Ambiente del Comune di Verona, alla mail: [email protected] o alla pec: [email protected] Alla domanda va allegata copia di un documento di identità del candidato in corso di validità.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...