Verona, 25 aprile 76° anniversario: la cerimonia in Gran Guardia disponibile anche sul web

Verona, domenica 25 aprile ricorre il 76° anniversario della Liberazione. Come da direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e da circolare della Prefettura, ‘al fine di evitare assembramenti, le cerimonie in sede locale, coordinate dal Prefetto e con l’eventuale partecipazione di un rappresentante dell’Anpi, devono limitarsi alle deposizioni di corone davanti ai monumenti o ai luoghi simbolo, con l’eventuale impiego di un trombettiere senza la presenza di picchetti militari’.
Per non rinunciare alla tradizionale commemorazione in Gran Guardia, gli interventi di autorità e oratore ufficiale della giornata, verranno registrati senza la presenza di pubblico e diffusi subito dopo sul portale del Comune e su quello della Prefettura. Tutti, quindi, potranno seguire il momento celebrativo, a distanza, collegandosi al sito www.comune.verona.it.
Il programma prevede alle ore 10, in piazza Bra la deposizione delle tre corone davanti ai monumenti ai caduti di tutte le guerre, al partigiano e alla targa dei deportati nei campi di sterminio. Seguiranno, in Gran Guardia, l’intervento del sindaco con la lettura della motivazione del conferimento della Medaglia d’oro al Valor Militare alla città di Verona. E poi gli interventi di Prefetto, presidente della Provincia, presidente della Consulta Giovanile. Sarà poi il turno dell’oratore ufficiale, l’avvocato Emilio Ricci. Subito dopo verrà proiettato il documentario prodotto da Anpi “Verona città d’oro della Resistenza”. La cerimonia si concluderà con la preghiera del sacerdote e del rabbino.
Ulteriori 50 corone, come gli anni scorsi, verranno collocate dal Comune davanti a targhe e monumenti cittadini che ricordano la Resistenza e la Liberazione del 1945, in tutti i quartieri.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...