Varese, rafforzati controlli anti-covid 19

Varese, nel fine settimana sono state rafforzate le pattuglie per i controlli volti al mantenimento dell’Ordine Pubblico ed al contenimento della diffusione del Covid-19.

Nel complesso sono state identificate 148 persone, controllati 48 veicoli e diversi locali commerciali, ma nonostante l’intensa attività di prevenzione, sono stati svariati gli episodi che hanno richiesto l’intervento degli Operatori delle Volanti.

Già nella serata di venerdì, infatti, gli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gallarate sono intervenuti in Piazza Papa Giovanni XXIII per un’aggressione ai danni di uomo senegalese colpito con un bastone da un individuo, già noto per i numerosi precedenti di Polizia, che grazie alla descrizione è stato subito identificato dagli Operanti. Sabato pomeriggio, una bravata con gli amici è costata cara ad un minorenne. Questi, fingendosi un poliziotto e mostrando un finto distintivo, ha prelevato una cassa di birre da un negozietto di Via Cavour inventando di dover fare dei controlli sulla merce, per poi dividere il “bottino” con gli amici, anch’essi minorenni, ignari della cosa.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Subito individuato dalla volante è stato identificato e denunciato per furto. Sempre sabato, a seguito di intervento della volante per la presenza di quattro giovani all’interno di un’area privata condominiale che, seduti sul cofano di alcune auto non loro, gettavano a terra mozziconi di sigarette e bottiglie di plastica vuote, un diciannovenne marocchino con diversi precedenti di Polizia, è stato identificato e denunciato in quanto sprovvisto dei documenti di identità. Intensificati i controlli inoltre nelle aree di maggior aggregazione giovanile. Domenica sera infatti gli operanti hanno deciso di effettuare un controllo ad un gruppo di ragazzi in Vicolo dei Fiori, uno dei quali alla vista della pattuglia, ha cercato di disfarsi di una sigaretta artigianale ancora integra, confezionata dallo stesso, che è stata immediatamente sequestrata amministrativamente in quanto detenuta per uso personale e contenente sostanza stupefacente. Anche un altro giovane, una volta avvicinato, ha estratto un involucro di pellicola trasparente contenente la stessa sostanza stupefacente dell’amico. Entrambi saranno segnalati per violazione amministrativa prevista dall’art. 75 D.P.R. 309/90


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...