fbpx
CAMBIA LINGUA

Ucraina, accordo bipartisan in Senato Usa su aiuti a Kiev

Non è chiaro però se il disegno di legge abbia i 60 sostenitori necessari per superare il primo voto procedurale del Senato

Ucraina, accordo bipartisan in Senato Usa su aiuti a Kiev.

Il Senato americano ha reso pubblico un accordo bipartisan sulla legge per gli aiuti all’Ucraina. Il provvedimento prevede aiuti anche per Israele e Taiwan, oltre che i fondi per la crisi migranti al confine meridionale degli Stati Uniti.

Il voto iniziale è previsto per metà settimana. Il presidente Joe Biden ha dichiarato di sostenere «fortemente» l’accordo bipartisan. Non è chiaro però se il disegno di legge abbia i 60 sostenitori necessari per superare il primo voto procedurale del Senato controllato dai Democratici.

La cosiddetta legislazione supplementare sulla sicurezza nazionale prevede un finanziamento totale di 118,3 miliardi di dollari, tra cui appunto 60 miliardi di dollari per il sostegno all’Ucraina devastata dalla guerra, che corrispondono alla richiesta della Casa Bianca, e 14,1 miliardi di dollari per l’assistenza alla sicurezza di Israele, secondo un riassunto pubblicato dalla presidente della Commissione per gli stanziamenti del Senato Patty Murray. L’accordo include anche 20,2 miliardi di dollari per la sicurezza delle frontiere degli Stati Uniti e una miriade di modifiche alle politiche sull’immigrazione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Sul campo, intanto, prosegue il conflitto tra Russia e Ucraina. Mosca ha attaccato 9 comunità lungo il confine dell’Oblast di Sumy. Lo riporta The Kyiv Independente, citando l’amministrazione militare locale. Gli attacchi hanno causato quasi 100 esplosioni nell’area. Al momento, stando a quanto si apprende, non sarebbero state segnalate vittime o danni alle infrastrutture.

Una persona è morta e altre 4 sono rimaste ferite in un attacco delle forze russe nella regione di Donetsk. Lo ha reso noto Vadym Filashkin, capo dell’amministrazione militare regionale, in un post su Facebook.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky sta pensando di sostituire non solo il comandante in capo delle Forze armate ucraine, Valery Zaluzhny, ma anche il capo di Stato maggiore, Serghei Shaptala. Lo riporta l’Ukrayinska Pravda, citando fonti in ambienti governativi e militari.

«Sin dall’inizio della brutale aggressione della Russia, il sostegno dell’Italia all’Ucraina è stato e rimarrà incrollabile. Questo impegno ha molteplici dimensioni e non è un caso che sia al centro della Presidenza italiana del G7, in continuità con la grande attenzione riservata anche dalla Presidenza giapponese nel 2023». Lo ha dichiarato la premier Giorgia Meloni in un’intervista a Yomiuri Shimbun, nel giorno dell’incontro con il primo ministro Fumio Kashida.

biden zelensky

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×