Pesaro, la biblioteca Louis Braille sempre più accessibile: vince il bando ‘Letteratura per tutti’

La Biblioteca di Baia Flaminia è risultata tra i 10 vincitori del bando 2020 del Centro per il libro e la lettura che premia progetti dedicati a persone con difficoltà di lettura o con disabilità fisiche o sensoriali

Pesaro, buonissime notizie da Pesaro Città che legge. Notizia fresca di ieri che la Biblioteca Louis Braille ha vinto il bando 2020 del Centro per il libro e la lettura “Lettura per tutti”, rivolto alle biblioteche che perseguono finalità di solidarietà sociale e più in particolare promuovono progetti dedicati a persone con difficoltà di lettura o disabilità fisiche e sensoriali.

 

Ottima la posizione della ‘nostra’ Braille arrivata terza dentro il gruppo dei 10 soggetti meritevoli che otterranno un finanziamento di € 50.000,00 ciascuno. La biblioteca di Baia Flaminia conferma così la sua vocazione forte all’inclusione consolidata negli anni con una serie costante di attività e già ben evidente nella sua intitolazione all’inventore del sistema di lettura e scrittura tattile a rilievo per non vedenti e ipovedenti.

‘BIBLIOTEC.A.A. Tattile per diversamente leggere e ascoltare. Libri tattili originali, letture, spazio inclusivo’: è questo il titolo del progetto presentato al Cepell dalla Braille che intende promuovere la lettura per persone con disabilità fisiche, cognitive e difficoltà di lettura, grazie ai libri “speciali” che usati insieme ai normodotati diventano strumenti preziosi di integrazione e condivisione. Obiettivo: produrre in autonomia libri tattili e in CAA per arricchire il patrimonio della biblioteca, mantenendone la qualità, anzi potenziandolo con un QR-code per testo e musica, che ne faciliti la lettura e la comprensione. Prenderà forma un gruppo operativo di 5 esperti del territorio, formati e guidati dai tiflologi del Centro Produzione Libri Tattili della Federazione Nazionale delle Istituzioni ProCiechi di Roma. Il team coordinerà 3 gruppi di lavoro per la realizzazione di libri tattili. In biblioteca sarà allestito uno spazio con postazioni attrezzate per le varie disabilità e difficoltà di lettura; sarà possibile stampare In-book personalizzati con i software specifici, prendere in prestito tablet con screen reader, sintesi vocale e i libri “speciali”. Si progetteranno e realizzeranno format di letture inclusive replicabili nelle scuole e nelle altre biblioteche del quartiere: musica e libri, affiancati dai linguaggi inclusivi specifici (LIS, CAA, tavole tattili) per offrire ai bambini e alle loro famiglie momenti performativi con lo scopo di divulgare questi linguaggi, l’importanza della lettura e del libro come elementi inclusivi.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

I materiali audiovisivi prodotti saranno condivisi su una piattaforma dedicata.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...