fbpx

Modena, PNRR: 7,5 milioni per lo stadio del baseball e lo skate park “Le Gobbe”

Intervento anche alla piscine Dogali

Modena, PNRR: 7,5 milioni per lo stadio del baseball e lo skate park “Le Gobbe”.

Ammessi e finanziati al 100 % i tre progetti presentati dal Comune di Modena al bando “Sport e inclusione sociale”.
La riqualificazione dello stadio del baseball, con lavori di adeguamento dei tre campi da gioco, i cosiddetti diamanti; un intervento di efficientamento energetico delle piscine Dogali, per migliorare le prestazioni dell’impianto e ridurre i consumi; una nuova struttura all’avanguardia per lo skateboard e due piste per bmx, da realizzare accanto all’attuale skatepark “Le Gobbe”, con tutto ciò che serve per evoluzioni e acrobazie.

Il finanziamento 

Sono i tre interventi proposti dal Comune di Modena al bando “Sport e inclusione sociale” del Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, che sono stati ammessi al finanziamento da parte del Governo, Dipartimento per lo Sport, tutti al 100 per cento, per una cifra complessiva di 7 milioni e 500 mila euro.

Ora si svolgerà la fase concertativo-negoziale, per la sottoscrizione delle convenzioni e il passaggio dagli studi di fattibilità alla definizione dei progetti esecutivi. Il totale dei fondi Pnrr assegnati al Comune di Modena, tra il 2021 e il 2022, sale così a 70 milioni di euro.

In base al bando, i progetti dovevano avere l’obiettivo di incrementare l’inclusione e l’integrazione sociale attraverso la realizzazione o la rigenerazione di impianti sportivi, favorendo il recupero di aree urbane.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

Lo stadio del baseball intitolato a Giovanni Torri

Per lo stadio del baseball di via Minutara, intitolato a Giovanni Torri, è previsto un intervento dal valore di 4 milioni di euro che prevede riqualificazione energetica, con il recupero delle acque meteoriche a uso irrigazione, un rinnovamento dell’impianto di illuminazione e la realizzazione della copertura delle tribune, funzionale anche all’istallazione di un impianto fotovoltaico.

Altri interventi saranno: gli interventi di rigenerazione e adeguamento dei tre campi; la ristrutturazione e ampliamento dei locali a servizio degli atleti, con la creazione di locali pertinenziali all’attività nonché servizi per il pubblico compreso servizio disabili; il miglioramento funzionale del tunnel di battuta, con anche l’inserimento di erba sintetica. Il progetto ha avuto il sostegno della Fibs, la Federazione italiana baseball e softball.

Le piscine Dogali

Alle piscine Dogali, con lavori per un milione e 400 mila euro, si prevede la riqualificazione energetica dell’impianto con interventi che consentiranno di ridurre i consumi di oltre 600 mila KWh all’anno (con un risparmio economico di circa 100 mila euro) realizzando un miglior impatto ambientale con una stima di 120 mila chili di anidride carbonica in meno all’anno.

In particolare, verrà sostituita la vasca di compensazione della piscina da 25 metri, l’unità di trattamento dell’aria della struttura pressostatica della piscina olimpica, i filtri di due vasche, gli infissi della struttura; verrà coibentato il tetto a onda e installato un sistema di recupero calore sull’acqua di vasca, oltre a un sistema di telecontrollo e regolazione degli impianti termici. È prevista anche la manutenzione straordinaria dell’impianto solare termico.

Lo skate park “Le Gobbe”

Nella zona di via D’Avia sud, vicino al polo scolastico Leonardo e all’attuale skate park “Le Gobbe”, con un intervento dal valore di 2 milioni e 100 mila euro su 3.500 metri quadri verranno realizzate una nuova struttura per lo skateboard e una pista dedicata alle Bmx.

Lo skatepark, anche per monopattini e pattini in linea, sarà tra i più innovativi a livello nazionale, si svilupperà su di un’area di 60 per 35 metri con diverse rampe, pendenze, salti di quota del tipo “pipe” e “half pipe, “piramid box” e “bowl”, “quarter pipe” e “rail” per ospitare anche competizioni internazionali.

Le due piste per il Bmw si svilupperanno su di un’area di 35 per 40 metri e avranno livelli di difficoltà differenziati per essere utilizzati sia da bambini sia da esperti della disciplina.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×