Milano, incendio nella notte nell’area dell’ex Macello

Il Presidente del Municipio 4, Bassi: "Pericolo denunciato da tempo, ora messa in sicurezza sia priorità"

Milano, “Quanto accaduto questa notte, l’avevamo previsto in anticipo avvisando del pericolo incombente e del problema grave rappresentato dalle occupazioni abusive, cresciute in numero e intensità negli ultimi mesi. Tutte cose scritte nero su bianco in una nostra delibera di Giunta municipale”. Lo afferma il Presidente del Municipio 4 di Milano Paolo Guido Bassi, in relazione all’incendio divampato questa notte nell’area dell’ex Macello di Milano. “Dalle prime notizie – fa sapere Bassi – fortunatamente non ci sarebbero state vittime. L’episodio però – sottolinea – rimane molto grave e non fa che accrescere la preoccupazione dei residenti, già colpiti dal grave fatto di sangue del 20 marzo scorso avvenuto proprio lì di fronte. Durante un recente incontro con il signor Questore, dal quale mi sono recato insieme all’on. Federica Zanella, fra le altre priorità, abbiamo proprio segnalato l’esigenza di uno sgombero il prima possibile per fermare degrado e violenze. A questo però – sottolinea il Presidente – deve accompagnarsi un serio intervento di messa in sicurezza delle palazzine, di proprietà del Comune di Milano, per evitare che l’intervento delle Forze dell’Ordine venga vanificato in poche ore, come già successo, da nuovi abusi. L’area – aggiunge il Presidente – è sì oggetto del bando europeo ‘Reinventing cities’, ma non si può certo aspettare che parta il cantiere, per il quale ci vorrà un lungo lasso di tempo, senza che si faccia nulla. Ne va del decoro e soprattutto della sicurezza di un intero quartiere”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...