fbpx
CAMBIA LINGUA

Marche: approvato l’accordo Regione-Anas per la variante da 11 milioni di euro alla SS16 a Porto Potenza Picena.

Baldelli: "Migliorerà la qualità della vita di chi vive lungo la costa e il transito sull'Adriatica". Sindaco Tartabini: "Intervento epocale per la città".

Marche: approvato l’accordo Regione-Anas per la variante da 11 milioni di euro alla SS16 a Porto Potenza Picena.

“C’è un filo sottile che lega Acqualagna e Potenza Picena, il Governo Meloni e la nostra giunta regionale. Lungo quel filo scorre la firma siglata il 28 ottobre scorso proprio dallo stesso Primo Ministro in occasione della visita alla città del tartufo, che ha dato il via agli interventi infrastrutturali previsti nella nostra regione dall’Accordo di Coesione 2021-2027, tra cui quello da 11 milioni di euro a Potenza Picena. Una giornata storica che ha programmato interventi sulle Marche per un valore complessivo di 532,5 milioni di euro. Il Piano delle Infrastrutture ‘Marche 2032’ avanza a ritmi intensi”.

È il commento dell’assessore alle Infrastrutture Francesco Baldelli a seguito dell’approvazione in giunta dello schema di Accordo Regione Marche-Anas per la realizzazione della variante alla SS 16 “Adriatica” a Porto Potenza Picena, un’opera destinata a liberare dal traffico a lunga percorrenza il centro abitato lungo la zona costiera del comune maceratese e a decongestionare un tratto caratterizzato dal passaggio di mezzi pesanti e dall’intenso traffico estivo.

“Il cambio di passo – osserva l’assessore Baldelli – è stato compiuto nell’aprile del 2021 con il Masterplan delle infrastrutture stradali della Regione Marche, un documento che dettava le linee guida della nostra visione che ha poi trovato la sua massima espressione nel Piano Regionale ‘Marche 2032’ recentemente adottato dalla giunta Acquaroli. Il bypass di Porto Potenza Picena è stato inserito tra quelli ritenuti strategici e si avvale di un finanziamento, per il primo stralcio dei lavori, di 11 milioni di euro. La politica sulle infrastrutture si nutre di fatti che danno forma alla nostra visione grazie al lavoro di squadra tra Regione e Governo”.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Soddisfatto il Sindaco di Potenza Picena Noemi Tartabini: “Si tratta di un evento epocale per la nostra città – commenta -. Lo spostamento della SS 16 di Porto Potenza Picena, da tempo al centro del dibattito politico-istituzionale, diventa finalmente cosa concreta, grazie alla firma dell’accordo tra Anas e Regione e allo stanziamento economico voluto dalla giunta regionale. Una svolta che, oltre a ricucire il territorio portopotentino, diviso in due proprio dal passaggio della statale, garantirà una maggior sicurezza a residenti e visitatori, limitando in maniera sostanziale il traffico, in particolare quello dei mezzi pesanti. Un’opportunità importantissima per la vivibilità del nostro litorale”.

Il bypass coglie tre obiettivi: migliora la qualità della vita degli abitanti che vivono lungo la Statale “Adriatica”, accresce la competitività delle imprese e delle attività lungo un’arteria che in molti tratti è una vera e propria strada urbana, aumenta, infine, l’attrattività turistica di luoghi affollati ogni estate da migliaia di turisti.

Lo stesso Piano della Infrastrutture “Marche 2032” sottolinea come gli investimenti in infrastrutture rappresentino “la più grande opportunità per migliorare la vivibilità della popolazione che vive nella fascia costiera, oltre a valorizzare in Italia e nel mondo le nostre eccellenze naturalistiche, culturali e imprenditoriali”.

La variante alla SS 16 nel tratto che attraversa l’abitato di Porto Potenza Picena, verrà realizzata tra il km 334+300 e il km 337+600, e va annoverata tra gli interventi in grado di risolvere il problema di congestionamento delle città costiere delle Marche.

Marche: approvato l'accordo Regione-Anas per la variante da 11 milioni di euro alla SS16 a Porto Potenza Picena.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×