fbpx
CAMBIA LINGUA

“Macerata Inclusiva” ed “Estate in quartiere 7×7”: progetti premiati a Torino

Sono i progetti dell'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Macerata

“Macerata Inclusiva” ed “Estate in quartiere 7×7”: progetti premiati a Torino.

‘Macerata Inclusiva – Macerata e l’arte del Cielo’ e ‘Pomeriggi in Quartiere 7×7 – Estate in Quartiere 7×7’ sono i progetti dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Macerata che sono stati premiati, nei giorni scorsi a Torino, rispettivamente come secondo classificato nella sezione “Disabilità” e segnalazione come “Buona Prassi”, in occasione del Premio Persona e Comunità, promosso dal Centro Studi Cultura e Società.

L’iniziativa, giunta alla sua IX edizione e tenutasi nella Sala delle Colonne del Palazzo Civico alla presenza di Ludovica Cioria, Vice Presidente del Consiglio comunale del capoluogo piemontese, ha visto la partecipazione – anche online – di centinaia di referenti delle attività poste in essere a livello nazionale da enti pubblici e associazioni. Numerose sono state le esperienze raccontate dai vari relatori e incentrate su dimensioni legate all’inclusione sociale, alla disabilità, all’ambiente, alla sanità, agli anziani, alla violenza contro le donne e a molto altro.

“Due riconoscimenti ai quali teniamo particolarmente perché come Amministrazione stiamo puntando sull’inclusione con diversi percorsi dedicati e attenzionando tutte le fragilità che riguardano molte fasce della comunità: penso agli anziani, ai giovani con difficoltà socio-economiche e psicologiche, alle persone con disabilità – ha commentato il vice sindaco e assessore alle Politiche Sociali Francesca D’Alessandro – È nostro obiettivo combattere, anche tramite percorsi culturali, musicali e artistici ad hoc, quelle barriere che molto spesso, le persone con fragilità, si trovano a vivere; in questo modo, la cultura può incidere sul benessere psicologico e relazionale. L’altro aspetto su cui i progetti sviluppati dagli Uffici dei Servizi Sociali vogliono puntare è quello che attenziona i nostri ragazzi che hanno subito le conseguenze del periodo pandemico che ha acuito le fragilità fisiologiche del periodo della crescita e adolescenziale sulle quali dobbiamo intervenire per una campagna di prevenzione volta a un supporto concreto e costante. “Pomeriggi in quartiere 7×7” prevede, nella sua prossima edizione, un ampliamento con il coinvolgimento degli oratori cittadini che dovranno costituire, sempre più, un punto di riferimento per i giovani e un supporto per le famiglie”.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il progetto ‘Macerata e l’arte del Cielo’ è inserito all’interno del macro progetto ‘Macerata Inclusiva’, un’iniziativa volta all’inclusione sociale delle persone con disabilità attraverso l’arte. Il progetto è stato realizzato insieme all’Ufficio Europa e all’Ufficio Cultura del Comune, con il coinvolgimento di partner come MacerataMusei, MCult, Expirit e numerose associazioni del terzo settore (Ente Nazionale Sordomuti – sezione provinciale di Macerata, Unione Italiana Ciechi – sezione provinciale di Macerata, Fondazione Anffas di Macerata, Centro comunale di aggregazione Ci sono anch’io, Centro Nessuno Escluso dell’Associazione Papa Giovanni XXIII, Associazione di volontariato I Nuovi Amici di Macerata) ed è nato con l’obiettivo di sensibilizzare la comunità cittadina, garantendo il diritto alla cultura ed eliminando ostacoli di tipo cognitivo sensoriale e fisico. Il percorso è stato portato avanti attraverso laboratori, lavori su sculture, affreschi, quadri e visite ai principali contenitori culturali di Macerata, tra i quali Palazzo Buonaccorsi, Torre Civica e biblioteca Mozzi Borgetti.

Con ‘Estate in Quartiere 7×7’, nato nella primavera del 2021, l’Assessorato alle Politiche Sociali ha voluto sostenere i giovani e le famiglie con difficoltà socio relazioni ed economiche. L’obiettivo è quello di promuovere, capillarmente nei sette quartieri principali di Macerata, spazi e interazioni educative sane. Dopo aver coinvolto quasi 370 giovani tra i 6 e i 14 anni, il progetto, completamente gratuito, proseguirà anche nel 2023. Inoltre, per rispondere alle richieste dei cittadini e degli istituti comprensivi del territorio, si è deciso di proseguire le iniziative non solo nei mesi estivi ma anche durante il periodo scolastico, adeguandone i servizi ai bisogni di quello specifico periodo e attivando in cinque centri della città ‘Pomeriggi in Quartiere 7×7′, con un supporto di aiuto compiti e attività ludico aggregative. Oltre a Il Faro Sociale, hanno collaborato l’Ambito Territoriale Sociale n.15, il Dipartimento di Dipendenze Patologiche dell’AST3 e l’associazione Glatad Onlus. Per il 2023, il progetto ‘Estate in Quartiere 7×7’ vedrà anche la partecipazione della Scuola Civica di Musica Scodanibbio.

Torino: “Macerata Inclusiva” ed “Estate in quartiere 7x7”: progetti premiati a Torino

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×