L’ASSESSORE DI MILANO MARAN E IL PRESIDENTE DEL MUNICIPIO 7: MOSCHEA NEL PARCHEGGIO DI TRENNO?

173

Nella città di Milano è ormai da anni che si discute l’eventualità di costruire una moschea all’interno dei confini della città. Contrariamente o a favore i politici locali negli anni hanno espresso molti pareri e molte argomentazioni: i milanesi hanno sentito parlare di libertà di culto, di sicurezza, di civiltà e di altri temi importanti. Il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica, è arrivata la dichiarazione del Presidente del Municipio 7 riguardo alla proposta della nascita di una moschea nel parcheggio di Trenno in via Novara da parte dell’Assessore del Comune di Milano Pierfrancesco Maran. Il Presidente Bestetti ha chiarito di essere contrario alla costruzione di una moschea nel parcheggio di Trenno.

Il Presidente del Municipio 7, il forzaitaliota Marco Bestetti, spiega che la sua contrarietà è dovuto al fatto che l’ubicazione scelta non è adatta: il Parcheggio di Trenno deve servire per altre esigenze che, a parere del Dr. Bestetti, sono più vicine a chi abita il Municipio 7 del Comune di Milano come quella di trasformare il parcheggio in un’area dove lasciare l’auto per poi prendere una navetta che conduca allo stadio durante le partite per evitare i danni alla proprietà privata che spesso, secondo le parole del Presidente del Municipio 7, sono causati dai tifosi.

L’Assessore Pierfrancesco Maran ha voluto spiegare le motivazioni in favore della costruzione di moschee a Milano spiegando che oltre alla questione della libertà di culto c’è anche quella della sicurezza: ovvero vengono scelti luoghi adatti e inerenti con le linee guida del Ministero degli Interni.

In un’intervista rilasciata a La Milano il presidente del Municipio 7, Marco Bestetti, dichiara che non desidera che le sue parole vengano erroneamente confuse per una crociata anti-islamica, spiega che il problema è solo la scelta del luogo dove erigere una moschea è, a suo parere, sbagliata. Nel corso dell’intervista ha dichiarato che qualora venissero altre proposte da parte del Comune di Milano per il luogo dove costruire la moschea verranno valutate una ad una ai sensi delle leggi regionali.

Questa recente discussione è ovviamente solo un piccolo tassello del mosaico che negli anni si è venuto a costruire sul tema a Milano ma è difficile, partendo proprio da questa discussione, non rilevare come dopo tanti anni siamo distanti da una soluzione a uno dei temi più discussi nella politica locale milanese.

Articolo di Daniel Bidussa

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...