fbpx
CAMBIA LINGUA

Il Partito Democratico decide di sospendere l’Iter delle primarie in Piemonte

Il Pd interrompe l’iter delle primarie a seguito di un confronto al Nazareno. Le motivazioni: “hanno convenuto sulla necessità quindi di anteporre le ragioni della costruzione del progetto rispetto a quelle della selezione delle candidature".

Il Partito Democratico decide di sospendere l’Iter delle primarie in Piemonte

Il Pd interrompe l’iter delle primarie a seguito di un confronto al Nazareno. Le motivazioni:
“hanno convenuto sulla necessità quindi di anteporre le ragioni della costruzione del progetto rispetto a quelle della selezione delle candidature”.

Il Partito Democratico, con a capo Elly Schlein, ha deciso, al termine dell’incontro al Nazareno dove si sono confrontati i leader della segreteria nazionale del Pd, Igor Taruffi e Davide Baruffi, e i dirigenti del partito del Piemonte Domenico Rossi, Chiara Gribaudo e Daniele Valle, di sospendere l’iter delle primarie. L’intento è di comunicare un messaggio chiaro al M5s. La conferma è giunta tramite uno scritto dove si legge:
“Incontro positivo al Nazareno tra i due esponenti della segreteria del Pd Igor Taruffi e Davide Baruffi, con i dirigenti del partito piemontese Domenico Rossi, Chiara Gribaudo e Daniele Valle. Nell’incontro si è convenuto sulla necessità di sospendere l’iter delle primarie, nell’ottica di dare priorità all’allargamento dell’alleanza di centrosinistra, necessaria per competere alle prossime elezioni regionali”.
Parrebbe che la rinuncia sia correlata all’intenzione di lasciare la porta aperta ai partiti esterni dal Pd.
Il focus sarebbe un confronto sui contenuti, antecedente a quello dei nomi degli eventuali candidati.
Nella nota del partito viene specificato: “hanno convenuto sulla necessità quindi di anteporre le ragioni della costruzione del progetto rispetto a quelle della selezione delle candidature. Dal canto loro, i responsabili dell’organizzazione e degli enti locali del Pd nazionale hanno evidenziato come la composizione delle alleanze per le prossime elezioni locali sia un processo in corso in tutte e quattro le regioni che andranno al voto nel primo semestre del 2024 – oltre al Piemonte, Sardegna, Abruzzo e Basilicata – e come le scelte piemontesi, fatta salva l’autonomia regionale, siano da inserire in un quadro complessivo più ampio di cui avvertire tutti la responsabilità”

Il Partito Democratico decide di sospendere l’Iter delle primarie in Piemonte

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

 

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×