fbpx
CAMBIA LINGUA

ONU: “Tregua umanitaria immediata e duratura”. La risoluzione della Giordania per il conflitto in Medioriente viene sottoposta alle votazioni

Votata all’assemblea generale dell’Onu una risoluzione per una tregua proposta dalla Giordania. Registrati 120 voti a favore, 14 negativi e 45 astenuti. Le parole dell’ambasciatore israeliano "Oggi è un giorno che passerà alla storia nell'infamia, un giorno buio per l'Onu, che non ha più un briciolo di rilevanza o legittimità".

ONU: “Tregua umanitaria immediata e duratura”. La risoluzione della Giordania per il conflitto in Medioriente viene sottoposta alle votazioni

Votata all’assemblea generale dell’Onu una risoluzione per una tregua proposta dalla Giordania. Registrati 120 voti a favore, 14 negativi e 45 astenuti. Le parole dell’ambasciatore israeliano “Oggi è un giorno che passerà alla storia nell’infamia, un giorno buio per l’Onu, che non ha più un briciolo di rilevanza o legittimità”.
L’Assemblea generale dell’Onu, in merito al conflitto in Medioriente e ad una possibile tregua umanitaria, ha approvato una soluzione per una “tregua umanitaria immediata e duratura” proposta dalla Giordania.

Il testo proposto e votato durante un Assemblea Generale dell’Onu, ha ricevuto 120 voti a favore, solo 14 voti negativi contrari e 45 astenuti. Gli Stati Uniti ed Israele hanno votato contrario e rientrato nel conteggio dei 14 voti negativi. Gli altri paesi che si sono espressi contrari sono stati: Austria, Croazia, Fiji, Cecoslovacchia, Guatemala, Ungheria, Isole Marshall, Micronesia, Nauru, Tonga, Papua Nuova Guinea e Paraguay. L’Italia risulta essersi astenuta nella votazione.
“Oggi è un giorno che passerà alla storia nell’infamia, un giorno buio per l’Onu, che non ha più un briciolo di rilevanza o legittimità”, ha dichiarato deluso dal risultato, l’ambasciatore israeliano Gilad Erdan in merito alla risoluzione proposta, aggiungendo “Israele ha il diritto di difendersi. L’unico modo è sradicare la capacità terroristica di Hamas, e questa risoluzione non nomina neppure Hamas”.
Il testo della risoluzione proposta dalla Giordania chiede: “continua, sufficiente e senza ostacoli” fornitura ai aiuti umanitari nel rispetto del diritto internazionale; “revoca dell’ordine da parte di Israele di evacuazione dei palestinesi dal nord della Striscia” e nega “qualsiasi tentativo di trasferimento forzato della popolazione civile palestinese”. In merito agli ostaggi definisce e chiede “rilascio immediato e incondizionato” delle persone prigioniere di Hamas.

ONU: “tregua umanitaria immediata e duratura “la risoluzione della Giordania per il conflitto in Medioriente viene sottoposta alle votazioni

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×