Grosseto, piano Triennale di Formazione e contributi per gli affitti dei “fuori sede”: si rafforza il legame tra Comune e Polo Universitario

L’obiettivo è quello di di incentivare l’affitto di locali sul territorio comunale da parte di studenti non residenti o non domiciliati

Grosseto, piano Triennale di Formazione e contributi per gli affitti dei “fuori sede”: si rafforza il legame tra Comune e Polo Universitario.

Nel corso dell’ultima riunione della Giunta Comunale è stato approvato il nuovo Piano Triennale della Formazione per il periodo 2022-2024. Il programma è indirizzato al personale comunale e, come spiega il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, “mira a rafforzare le competenze individuali dei destinatari, a valorizzarne incidenza e capacità in linea con i più aggiornati standard europei e internazionali. Il tutto, come è evidente, va inquadrato nell’ottica di un miglioramento costante dei servizi erogati a cittadini e imprese. Efficacia, efficienza, condivisione, partecipazione: ecco alcuni dei valori che abbiamo seguito nell’ambio della messa a punto del piano, al fine di favorire la crescita professionale delle nostre risorse umane. L’offerta didattica è molto estesa ed eterogenea, con argomenti che spaziano dalla contabilità alla pubblica amministrazione, dal benessere lavorativo all’informatica e alle lingue. È stato possibile costruire un piano triennale così dettagliato – prosegue Vivarelli Colonna – anche grazie alla macro-riorganizzazione del personale interno che, insieme al Segretario generale Luca Canessa, abbiamo condotto in porto. Inoltre, per la realizzazione del Piano sarà fondamentale per il futuro la collaborazione con il Polo Universitario grossetano, che avrà un ruolo da protagonista nel portare avanti i nostri obiettivi di rafforzamento e aggiornamento del personale”.

Il legame tra Comune e Fondazione Polo Universitario si consolida anche attraverso la delibera con la quale la Giunta ha approvato la concessione di un contributo di 35mila euro, da impiegare con l’obiettivo di incentivare l’affitto di locali sul territorio comunale da parte di studenti non residenti o non domiciliati nella provincia di Grosseto, iscritti al corso per l’ITS P.R.I.M.O. sulla moda. “In aggiunta al Piano Triennale della Formazione, abbiamo voluto attivare questo ulteriore contributo – sottolinea l’assessore alla Cultura e Università Luca Agresti – per sostenere un percorso di istruzione e specializzazione che si sta rivelando di grande successo. Il corso, promosso dal Polo Universitario grossetano in collaborazione con la fondazione MITA di Firenze, punta infatti a formare modellisti di alto livello nell’ottica del potenziamento del made in Italy e della sua unicità nel panorama internazionale. Sono numerosi i ragazzi che, provenienti da tutta Italia, hanno deciso di iscriversi e proprio per questo abbiamo scelto di incentivarli e sostenerli attraverso un supporto concreto”.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...