Grosseto, gli studenti “Erasums plus” in visita al palazzo comunale di a Coruna

Lo scorso 25 giugno gli studenti, sono stati ricevuti nel Palazzo Comunale dallo staff della sindaca della città di A Coruna, Ines Rey, per una visita istituzionale

Grosseto, in occasione del progetto Erasmus plus, i ragazzi del polo liceale Pietro Aldi, Isis Bianciardi, Isis Fossombroni, Isis Leopoldo II di Lorena, polo Manetti-Porciatti di Grosseto, polo liceale di Follonica e Isis Zuccarelli di Sorano, stanno proseguendo la loro visita in Spagna, accompagnati dalla consigliera provinciale con delega all’Istruzione Olga Ciaramella.

Lo scorso 25 giugno gli studenti, sono stati ricevuti nel Palazzo Comunale dallo staff della sindaca della città di A Coruna, Ines Rey, per una visita istituzionale.

I ragazzi sono stati accompagnati dalla consigliera Ciaramella e da Angeles Salguiero Alvarez e Carlos Silva Garcia, rispettivamente direttrice e presidente dell’associazione INTEGRA, partner spagnola del nostro progetto, che si sono occupati della gestione, sistemazione e organizzazione delle attività degli studenti presso le aziende del territorio per lo stage di 35 giorni.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

A fare gli onori di casa l’assessore per il servizio educativo, Jesus Javier Celemìn Santis, che li ha condotti nella splendida Sala del consiglio; la consigliera Ciaramella ha portato il saluto del sindaco e presidente della provincia e i ragazzi Lorenzo Sposato, in italiano, e Dario Petrarca, in lingua spagnola, hanno ringraziato per l’opportunità offerta di conoscere la città che li ospita anche sotto l’aspetto politico amministrativo. È seguito lo scambio di doni e la visita al magnifico palazzo comunale.
“È stata una visita molto importante e gradita dagli studenti – commenta la consigliera Olga Ciaramella – gli unici all’interno dei programmi di scambi culturali o di mobilità come l erasmus che hanno potuto godere di una tale opportunità”.

Nel 2019 l’Amministrazione provinciale ha ottenuto la Carta Vet (Vocational education and training) grazie alla partecipazione a Erasmus plus, il programma europeo per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. In quell’anno solo 2 Province in Italia hanno avuto tale l’assegnazione.
La Carta Vet rappresenta una grande opportunità che premia l’impegno nell’organizzazione di attività di mobilità in ambito di istruzione formazione; sono state assegnate 75 borse di studio della durata di 35 giorni a studenti che stanno terminando la classe IV e 8 borse di studio a neodiplomati nell’anno in corso che avranno la durata di 3 mesi, da settembre a dicembre 2021.
Le destinazioni scelte, anche in base alle garanzie offerte in ambito di normativa anticovid sono Spagna, Portogallo e Malta.

“Come Amministrazione abbiamo potenziato le nostre attività in ambiti progettuali a valenza nazionale e internazionale – commentano il presidente della Provincia Antonfrancesco Vivarelli Colonna e la consigliera con delega all’Istruzione Olga Ciaramella – e questo ci ha permesso di partecipare al progetto europeo Erasmus plus e di concorrere alla candidatura alla Carta Vet. Si tratta di una grande opportunità per i nostri studenti sia per la propria crescita personale, attraverso il confronto e lo scambio con altre realtà, sia per migliorare la conoscenza delle lingue straniere. Avere sul posto un rappresentante dell’Amministrazione, inoltre, ci ha consentito di organizzare visite istituzionali ai sindaci e ai presidenti delle province ospitanti”.

L’importanza di queste visite è rappresentata proprio dalla natura istituzionale delle stesse che, per la prima volta, vengono svolte in occasione di progetti di questo tipo; non è mai accaduto, infatti, che in occasione di progetti di scambio culturale, venissero previste e concordate esperienze di natura politico-amministrativa tra gli studenti e le istituzioni dei territori ospitanti.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...