fbpx
CAMBIA LINGUA

Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici: fissati gli obiettivi di lavoro con un approccio che “non lascia indietro nessuno”

In occasione della prossima Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP28), che si terrà dal 30 novembre al 12 dicembre a Expo City Dubai, la Presidente del Consiglio dei Ministri Giorgia Meloni ha incontrato il Presidente Dott. Sultan Al Jaber, entrambi concordano la necessità d un’azione forte e congiunta di tutti i paesi.

Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici: fissati gli obiettivi di lavoro con un approccio che “non lascia indietro nessuno”

In occasione della prossima Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP28), che si terrà dal 30 novembre al 12 dicembre a Expo City Dubai, la Presidente del Consiglio dei Ministri Giorgia Meloni ha incontrato il Presidente Dott. Sultan Al Jaber, entrambi concordano la necessità d un’azione forte e congiunta di tutti i paesi.
La Presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, ha incontrato oggi il Presidente designato della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP28), Dott. Sultan Al Jaber. I due rappresentanti hanno concordato in particolare su come il cambiamento climatico costituisca una grande sfida per il nostro pianeta e per l’umanità e richieda un’azione forte e ambiziosa da parte di tutti i paesi per rafforzare i rispettivi contributi determinati a livello nazionale per il 2030 in tutte le dimensioni e a un ritmo molto più rapido, con l’obiettivo di raggiungere l’obiettivo obiettivi a lungo termine previsti dall’accordo di Parigi.

Il Presidente Meloni ha condiviso con il dottor Al Jaber l’urgenza e l’importanza di accelerare gli sforzi globali per promuovere rapidi progressi su tutti gli elementi dell’agenda sul cambiamento climatico, riconoscendo al contempo l’importanza di portare avanti gli sforzi di decarbonizzazione, con una transizione giusta, affrontandone la dimensione sociale ed economica e garantire la creazione di posti di lavoro di qualità.
La Premier Giorgia Meloni ha espresso il suo apprezzamento per il lavoro portato avanti dagli Emirati Arabi Uniti, sotto la guida del dottor Al Jaber, e i suoi sforzi verso un processo che ha come obiettivo quello di concordare una tabella di marcia chiara al fine di accelerare i progressi attraverso un’energia globale pragmatica transizione, un approccio del tipo “non lasciare nessuno indietro” e un’azione inclusiva per il clima.
La COP 28 si svolgerà presso Expo City Dubai dal 30 novembre al 12 dicembre e l’Italia offrirà la sera del 1° dicembre a Dubai un concerto dell’Orchestra del Teatro alla Scala di fama mondiale che celebrerà l’amicizia tra Italia ed Emirati Arabi Uniti sperando allo stesso tempo di ispirare i delegati alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.

Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici: fissati gli obiettivi di lavoro con un approccio che “non lascia indietro nessuno”

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×