Campobasso, è partito il progetto di Street Art “GiocoScuola”

“GiocoScuola è un progetto di Street Art che verrà sviluppato all’interno delle aree di pertinenza scolastica degli istituti comprensivi cittadini

Campobasso, è stato presentato questa mattina ufficialmente dall’Amministrazione comunale di Campobasso, presso il piazzale dell’Istituto Montini della ex Casa dello Studente, in via De Gasperi, il progetto “GiocoScuola”.

Alla presentazione, alla quale hanno parteciperanno anche alcuni classi della scuola primaria di via De Gasperi, sono intervenuti, per illustrare i dettagli dell’iniziativa l’assessore all’Ambiente, Simone Cretella, e l’assessore alla Cultura, Paola Felice.

“GiocoScuola è un progetto di Street Art che verrà sviluppato all’interno delle aree di pertinenza scolastica degli istituti comprensivi cittadini, – ha detto l’assessore Cretella – in particolare dove vi sono le scuole primarie, attraverso la realizzazione, in forma artistica, dei giochi “di strada” mediante pittura stradale.
L’idea è anche quella di dare continuità al progetto “attraverso il colore” con il quale sono state realizzate alcune strisce pedonali artistiche, capaci di stimolare attenzione ed educazione al tema della mobilità sostenibile, attraverso la pedonalizzazione delle aree scolastiche, e sicurezza stradale, con una maggiore visibilità della segnaletica stradale orizzontale.”

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

“GiocoScuola è un ulteriore modo attraverso il quale puntiamo a restituire bellezza e spensieratezza a luoghi diventati, nel tempo, anonimi – ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Paola Felice – anche a causa di ritmi e stili di vita sempre meno inclini alla socialità. L’uso e l’abuso dei dispositivi elettronici individuali da parte dei bambini, anche prima, durante e dopo l’attività scolastica, sta ormai prendendo il sopravvento rispetto ai momenti di aggregazione e socialità che proprio nell’ambito scolastico dovrebbero trovare maggiore spazio, magari attraverso forme di gioco spontaneo ed improvvisato proprio come quelle che immaginiamo si possano sviluppare con la presenza di questi giochi da strada in posti adeguati e sicuri, concorrendo ad aggiungere un tassello all’idea di una scuola intesa come vero e proprio luogo di aggregazione.”

“A ciò si aggiunge il valore estetico delle rappresentazioni grafiche proposte, – ha sottolineato Cretella – da realizzare, come in questo caso, sull’asfalto dei piazzali antistanti i plessi scolastici e che saranno certamente capaci di innovare ed abbellire le aree individuate.”

I giochi disegnati sono, volutamente, tra i più semplici e di rapido svolgimento, per permettere una facile rotazione tra i giocatori ed evitare giocate troppo lunghe incompatibili con i tempi ristretti di ingresso ed uscita da scuola; in particolare sarà realizzata, per ogni scuola, la “campana”, che predilige l’aspetto ginnico sportivo, il “tiro al bersaglio” che predilige l’abilità e la manualità, il “tris” che predilige l’intuito.

Le scuole interessate dal progetto saranno la Jovine (Via Friuli Venezia Giulia), la Scarano – Colozza (via S.Antonio dei Lazzari), la Montini (Casa dello Studente), la Guerrizio – D’Ovidio (Via Berlinguer), la Don Milani – Petrone (Via Leopardi).


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...