Brescia, rimborso sui titoli degli abbonamenti non utilizzati causa lockdown

Brescia, A partire da venerdì 24 luglio 2020 il Gruppo Brescia Mobilità, in accordo con il Comune di Brescia, così come previsto dall’art. 215 del c.d. “decreto rilancio”, recentemente convertito in legge (legge 17 luglio 2020 n. 77), è pronto a dare attuazione alle previsioni di tutela per i titolari degli abbonamenti non utilizzati durante il lockdown, ovvero dall’8 marzo al 17 maggio 2020.

Sebbene il servizio di trasporto pubblico, ancorché ridotto nelle frequenze, sia sempre rimasto attivo, molti abbonati (in primis studenti e lavoratori) non hanno chiaramente potuto utilizzarlo in ragione della rigida limitazione agli spostamenti stabilita dai vari DPCM.
Per questa ragione, è stato previsto a livello nazionale un apposito intervento normativo per assicurare specifiche forme di tutela per i pendolari.
Una tutela che il Gruppo Brescia Mobilità, in coerenza con le linee guida emanate da ASSTRA, la principale associazione che riunisce le aziende di trasporto pubblico locale in Italia e in accordo con altre aziende di trasporto pubblico lombarde, ha tradotto in pratica predisponendo quanto necessario all’emissione di appositi voucher per gli abbonamenti non utilizzati durante il periodo di lockdown.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

I voucher verranno erogati agli abbonati ai servizi di trasporto pubblico gestiti dal Gruppo Brescia Mobilità – dunque il trasporto pubblico, bus e metro, dell’area urbana (città + hinterland) di Brescia nonché il servizio bus a Desenzano del Garda – che non hanno potuto utilizzare il proprio titolo di viaggio nel periodo previsto dal lockdown nazionale (8 marzo – 17 maggio) e potranno essere utilizzati per l’acquisto di un titolo di viaggio, intestato alla stessa persona, di valore economico analogo o superiore a quello non utilizzato.

Le richieste potranno essere inviate a partire dal 24 luglio e fino al 14 settembre 2020 tramite il form online che sarà disponibile all’interno della sezione dedicata del sito del Gruppo Brescia Mobilità www.bresciamobilita.it/vouchercovid19 oppure recandosi presso gli Infopoint di Via Trieste 1 e Viale della Stazione 47 o l’Info Ticket Point di Via San Donino 30 a Brescia oppure gli uffici di Brescia Trasporti a Desenzano del Garda in Via Faustinella 29.

Il Gruppo Brescia Mobilità ha inoltre previsto un’agevolazione ulteriore.
Gli studenti che avevano un abbonamento attivo durante il lockdown e che sceglieranno di acquistare, con il voucher, un abbonamento annuale per l’anno scolastico 2020-21 otterranno uno sconto ulteriore: il costo dell’abbonamento annuale sarà così di 199 euro, invece della tariffa piena di 260 euro, per la Zona 1 e di 315 euro, anziché di 410 euro, per la Zona 1+2.
Si tratta di uno sconto aggiuntivo, offerto dal Gruppo Brescia Mobilità per premiare i propri utenti più affezionati, che a settembre riprenderanno in presenza la vita scolastica interrotta dall’emergenza sanitaria e, con essa, anche la frequentazione quotidiana dei mezzi pubblici.

Altre opportunità saranno previste per le famiglie, con la possibilità di un utilizzo flessibile del voucher tra i componenti dello stesso nucleo familiare.
Ad esempio, se in una famiglia un figlio ha terminato le scuole superiori l’anno scorso e non ha più necessità di acquistare un abbonamento per l’anno scolastico entrante – perché, ad esempio, frequenterà l’università in un’altra città – il suo voucher potrà essere impiegato da un fratello, minore o maggiore, per l’acquisto di un abbonamento studenti, o da un genitore per l’acquisto di un abbonamento ordinario.

Con quest’iniziativa il Gruppo Brescia Mobilità si prepara alla campagna abbonamenti di settembre, che prenderà il via ufficialmente dopo Ferragosto, e con la quale si inviteranno studenti e lavoratori a voler confermare, dopo il periodo di chiusura e la successiva graduale ripresa, il trasporto pubblico come mezzo privilegiato per i propri spostamenti quotidiani.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...