Bergamo, Ubi Banca sostiene le città lombarde più colpite con mascherine e protezioni

Bergamo, negli ultimi mesi le comunità di Bergamo e Brescia hanno affrontato con coraggio esemplare, unità e grande determinazione la più grave emergenza sanitaria dal secondo dopoguerra.

Due città che sono quindi testimonianza viva di quanto sia importante affrontare anche le più aspre difficoltà restando uniti, con grande senso di responsabilità, attivando un’importantissima rete di sostegno, di cui anche UBI Banca ha fatto parte. Due comunità che si alleano, anche come risposta ad una grave crisi sociale, per lanciare insieme la loro comune candidatura a “Capitale Italiana della Cultura 2023” per un’alleanza che diviene simbolo di rinascita e ripartenza. Anche in questa importante e simbolica opportunità di rilancio, UBI Banca ribadisce la vicinanza alle città di Brescia e Bergamo – che rappresentano le radici storiche della Banca, perché l’hanno vista nascere e crescere – e sarà quindi al loro fianco per collaborare al percorso di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale della Leonessa d’Italia e della Città dei Mille, che costituisce una preziosa risorsa sociale, identitaria e di sostegno ai valori del territorio, per i cittadini e per la società tutta.

Per testimoniare ulteriormente la vicinanza alle città di Bergamo e Brescia, UBI Banca ha realizzato delle mascherine di protezione, con una personalizzazione grafica che enfatizza le bellezze storico-artistiche delle due città, che saranno distribuite gratuitamente alle comunità, anche attraverso i quotidiani l’Eco di Bergamo e Il Giornale di Brescia, partner dell’iniziativa, nonché tramite i Comuni, le Diocesi e la rete di filiali della Banca. Un gesto simbolico e condiviso tra le parti, per sottolineare con determinazione la volontà di proseguire insieme nel percorso di rinascita delle due comunità.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...