Aosta, il Comune aderisce a “M’illumino di meno”

L'illuminazione esterna delle facciate del Palazzo Municipale verrà spento per due ore

Aosta, Il 26 marzo, per la diciassettesima volta, torna la “Giornata del Risparmio Energetico e degli stili di vita sostenibili” promossa dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar”, in onda su Radio2 Rai, nell’ambito della campagna di sensibilizzazione e comunicazione dedicata al risparmio di energia su scala internazionale “M’illumino di meno”.

Come ogni anno l’Amministrazione comunale ha deciso di aderire all’iniziativa attraverso l’approvazione di una deliberazione di Giunta. Il 26 marzo l’impianto di illuminazione esterna delle facciate del Palazzo Municipale e del porticato presente lungo via Xavier de Maistre e piazza Chanoux verrà spento per due ore, a partire dalle ore 19. Inoltre, è stato deciso di adottare il decalogo predisposto dalla trasmissione “Caterpillar” per la campagna informativa come atto d’indirizzo per le prossime deliberazioni in materia di sensibilizzazione individuale e collettiva con riguardo ai temi dell’ambiente.

Il tema di quest’anno è dedicato al “Salto di specie”, l’evoluzione ecologica nel nostro modo di vivere che si deve assolutamente fare per uscire migliori dalla pandemia. È salto di specie passare dalle energie fossili alle rinnovabili; è salto di specie la mobilità sostenibile; è salto di specie il risparmio energetico; è salto di specie il cappotto termico che riduce i consumi di casa; è salto di specie riciclare, ridurre, riconvertire; è salto di specie la raccolta differenziata e la riduzione dei rifiuti fino a rifiuti zero; è salto di specie l’economia circolare; è salto di specie la riduzione degli sprechi alimentari; è salto di specie piantare alberi e rendere le città più resilienti; è salto di specie consumare meno e meglio; è salto di specie investire eticamente; è salto di specie ridurre il consumo di suolo e tutelare il paesaggio.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

L’adesione del Comune di Aosta rientra nel quadro dei principi di sostenibilità ambientale in base ai quali l’Amministrazione comunale si è impegnata a promuovere l’uso sostenibile delle risorse e a favorire il risparmio e l’efficienza energetica. A tale proposito, il Comune di Aosta ha aderito al “Patto dei Sindaci”, la rete delle amministrazioni locali a livello europeo che intendono avviare in maniera coordinata una serie di iniziative per la lotta ai cambiamenti climatici, e dispone di un “Energy Manager” individuato all’interno dell’organigramma dell’Amministrazione.

La “Giornata del Risparmio Energetico degli stili di vita sostenibili” è stata indetta per la prima volta da “Caterpillar” il 16 febbraio 2005, giorno dell’entrata in vigore del Protocollo di Kyoto, venendo, da allora, riproposta ogni anno con successo sempre crescente, con l’obiettivo di coinvolgere privati e istituzioni in uno spegnimento simbolico di tutto quello che è possibile spegnere per far calare i consumi energetici, a cominciare dai monumenti e piazze nelle principali città italiane ed europee, e attirare l’attenzione sui temi del risparmio delle fonti di energia.

Il riconoscimento istituzionale alla campagna è cresciuto di anno in anno: alla campagna sono stati conferiti la Medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Patrocinio del Senato della Repubblica, il Patrocinio della Camera dei Deputati, il Patrocinio del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, l’adesione del Ministero dell’Istruzione attraverso l’invio di una Circolare con invito ad aderire ad ogni scuola italiana di ogni ordine e grado (8.200 istituti e 40.000 sedi scolastiche raggiungendo circa 8 milioni di studenti) e l’adesione del Ministero per i beni e le attività Culturali e per il turismo con lo spegnimento delle luci del Colosseo, degli Scavi di Pompei, dei Musei Reali di Torino, del Museo Archeologico di Taranto, del Castello di Trieste.

Commenta l’assessore all’Ambiente, Loris Sartore: «l’adesione a “M’illumino di meno” intende confermare l’attenzione che questa Amministrazione vuole dedicare al tema della salvaguardia ambientale e alla promozione di stili di vita maggiormente sostenibili. Da questo punto di vista, al di là del valor simbolico dell’iniziativa del 26 marzo che prevede lo spegnimento temporaneo della facciata del Municipio, ricordo l’impegno per la promozione della mobilità sostenibile e l’abbandono progressivo dei mezzi di trasporto a energia fossile attraverso la prossima realizzazione della rete di piste ciclabili del progetto “Aosta in bicicletta” e l’attivazione in via sperimentale, nel prossimo anno scolastico, del progetto “Pedibus” e “Bicibus” in collaborazione con l’Istituzione “Lexert” che contiamo di estendere progressivamente anche alle altre Istituzioni scolastiche cittadine».


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...