fbpx
CAMBIA LINGUA

A Palazzo Marino consegnata la mappa dei buoni consigli per Milano

I temi affrontati hanno riguardato l'intitolazione di strade a donne milanesi, lo sport, il digitale, gli eventi e la partecipazione ai bandi, le panchine rosse nei cortili delle scuole, la valorizzazione dei quartieri, la lettura e le biblioteche, i rifiuti, l'utilizzo e la promozione di spazi pubblici per i giovani.

A Palazzo Marino consegnata la mappa dei buoni consigli per Milano.

Si è conclusa con la consegna della mappa dei buoni consigli per Milano la prima giornata a Palazzo Marino dei consiglieri junior che compongono i nove Consigli di Municipio dei ragazzi e delle ragazze.
Trecento giovani dai 9 ai 13 anni delle classi quarta e quinta della scuola primarie e dell’intero ciclo della scuola secondaria, accompagnati dai loro professori, oggi hanno riempito la casa dei milanesi.

Arrivati in piazza della Scala, si sono suddivisi in gruppi e poi dislocati in varie aule e sale di Palazzo Marino, dove in tavoli di lavoro e laboratori hanno portato avanti i progetti sui quali stanno lavorando a livello municipale.

I temi affrontati hanno riguardato l’intitolazione di strade a donne milanesi, lo sport, il digitale, gli eventi e la partecipazione ai bandi, le panchine rosse nei cortili delle scuole, la valorizzazione dei quartieri, la lettura e le biblioteche, i rifiuti, l’utilizzo e la promozione di spazi pubblici per i giovani.
Nove delegazioni – ciascuna composta da dieci ragazzi – con Ulderico Maggi della cooperativa ABCittà e coordinatore cittadino dei Consigli dei ragazzi, hanno partecipato e sono stati auditi nel corso delle Commissioni congiunte Educazione e Servizi civici, presiedute dalle Presidenti Marzia Pontone e Alice Arienta.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

All’interno dell’emiciclo di Palazzo Marino i piccoli consiglieri hanno portato all’attenzione dei loro omologhi le proprie proposte, hanno ricevuto un videomessaggio di saluto e incoraggiamento da parte del Sindaco Giuseppe Sala e hanno incontrato la vicesindaco Anna Scavuzzo, gli assessori Gaia Romani (Decentramento e Partecipazione), Emmanuel Conte (Bilancio), Martina Riva (Sport e Politiche Giovanili) e la Presidente del Consiglio comunale Elena Buscemi.
Infine, i trecento ragazzi si sono ritrovati in Sala Alessi per comporre e presentare la mappa dei buoni consigli per la città di Milano.

“Una mattinata di lavoro intensa e molto partecipata, un ulteriore tassello in un percorso che ci ha visti fianco a fianco – grandi e piccoli – per ascoltare, discutere, confrontarci con i nostri cittadini più giovani nei Consigli di Municipio dei ragazzi e delle ragazze – ha dichiarato la Vicesindaco Anna Scavuzzo -. Un bellissimo lavoro vero e concreto, con gli amministratori e le amministratrici che quotidianamente sono impegnati nei Municipi, per entrare nei meccanismi dell’Amministrazione portando sogni, desideri e tanta creatività. A noi affidano la responsabilità di dare concretezza alle loro proposte e alle loro idee: dalle biblioteche alla toponomastica, dagli spazi verdi agli spazi pubblici e alle aree per lo sport, dal plogging al digitale e alla creatività, con un’attenzione particolare alla difesa delle persone più fragili e il contrasto alla violenza di genere. Davvero un programma di azioni che abbraccia i grandi temi della Città”.

“Questa giornata – afferma l’assessora al Decentramento e Partecipazione Gaia Romani – è davvero molto importante e significativa. Lo è perché dimostra la fiducia che Milano e questa Amministrazione hanno e rivolgono ai più piccoli, alle loro voci e proposte. L’audizione a Palazzo Marino arriva a due anni dal rilancio dei Consigli delle ragazze e dei ragazzi, veri e propri strumenti di partecipazione alla vita democratica nelle mani dei più piccoli. Il dialogo dentro le istituzioni fra mondo degli adulti e dei ragazzi è fondamentale. Sia perché ci porta conoscere il punto di vista di bambini e ragazzi ma anche perché credo che sia il modo migliore per promuovere una cultura della cittadinanza attiva. Perciò grazie ai consiglieri e alle consigliere per i buoni consigli che ci hanno consegnato oggi, ai loro insegnanti e genitori, e grazie alla cooperativa ABCittà che assieme a Comune e Municipi ci permette di valorizzare e promuovere questi strumenti sul territorio”.

“Oggi il sistema del sistema dei Consigli di Municipio dei ragazzi è visibile nella sua interezza – commenta Ulderico Maggi-. Si tratta di un unicum in Italia per dimensioni e strutturazione all’interno dell’Amministrazione comunale. È un lavoro a volte sotto traccia molto prezioso per la città intera, non solo per le ragazze e i ragazzi che sono eletti o che li hanno votati. I ragazzi hanno molto da insegnare agli adulti in termini di idee, modi di collaborare e prospettive di futuro”.

L’istituto dei Consigli, che spegne quest’anno undici candeline, è promosso dal Comune di Milano e vede come capofila ABCittà, cooperativa che da oltre vent’anni facilita i processi di partecipazione promossi da Enti pubblici con cittadine e cittadini di diverse fasce d’età, insieme ai nove Municipi.

A Palazzo Marino consegnata la mappa dei buoni consigli per Milano.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×