fbpx
CAMBIA LINGUA

A Napoli apre il centro comunale per anziati affetti da Alzheimer

A gestire il centro sarà la Cooperativa sociale Medihospes, attiva nel terzo settore con programmi e  professionisti altamente qualificati

A Napoli apre il centro comunale per anziati affetti da Alzheimer.

Mercoledì 20 dicembre sarà inaugurato il nuovo Centro diurno Alzheimer presso la Rsa Villa San Giuseppe di via Colli Aminei a Napoli.

Saranno ospiti 24 persone anziane, affette da Alzheimer e sindromi correlate, accolte dal martedì al venerdì e che si alterneranno su giorni e settimane e in base alle attività proposte, mentre il sabato tutti gli ospiti potranno partecipare a un pranzo come momento conviviale con la cooperativa sociale, con gli operatori ed i caregiver.

Le attività saranno condotte da educatori, terapisti occupazionali, specialisti e psicologi: dal risveglio muscolare alla riattivazione cognitiva e manuale, dalla musico-terapia allo yoga della risata, dal laboratorio artigianale di creta e argilla a quello di lettura fino al teatro e alla recitazione. Una parte di attività è pianificata all’esterno della struttura, con attività legate al giardinaggio e all’orto sensoriale. Infine, ogni tre mesi, saranno organizzati workshop sui temi legati alla demenza senile con esperti del settore che parleranno alle famiglie e a chiunque sia interessato.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

L’attenzione a familiari e caregiver sarà continua con l’attivazione di una linea telefonica in funzione per due giorni alla settimana: un filo diretto utile a supportare e orientare i familiari delle persone affette da Alzheimer dalle fasi iniziali alla diagnosi e oltre; un numero WhatsApp attivo h24 risponderà ai caregiver, in base alla propria Municipalità, per fornire contatti e informazioni sulle procedure di iscrizione per il proprio familiare; dal martedì al giovedì (con orario 9-10) e il venerdì (10.30-11.30) sarà inoltre possibile prendere appuntamento con uno psicologo per colloqui di sollievo e supporto, che il sabato, nello spazio “Caffè Alzheimer”, terrà momenti di confronto e scambio di esperienze nell’ottica dell’auto-mutuo-aiuto.

A gestire il centro sarà la Cooperativa sociale Medihospes, attiva nel terzo settore con programmi e  professionisti altamente qualificati.

«Sono molto felice di inaugurare questo spazio; una prima risposta alle tante, troppe famiglie che vivono questa malattia nella più totale solitudine e che non devono più sentirsi sole. Il progetto è sperimentale ma è fondamentale partire, strutturarsi e immaginare che in futuro questa sperimentazione possa raggiungere capillarmente tutti i quartieri», ha dichiarato l’Assessore al Welfare Luca Fella Trapanese.

«Siamo particolarmente felici di iniziare un nuovo percorso solidale al fianco del Comune di Napoli – ha aggiunto Donato Lopez, direttore della filiale Campania per la cooperativa sociale Medihospes –. Con il nostro impegno e umanità proveremo a trasformare questo servizio, oggi sperimentale, in uno strutturato affinché possa diventare faro e guida per tutti quei familiari e caregiver che assistono, a volte purtroppo con difficoltà, i propri cari in condizione di fragilità».

napoli

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×