Cologno Monzese, Maria Begoña uccisa a coltellate in casa, lavorava alla biblioteca

Le parole del sindaco di Cologno Monzese Angelo Rocchi: "Non ci sono parole adeguate per esprimere lo stato d'animo che provo di fronte alla tragica scomparsa"

Cologno Monzese: aveva 60 anni e lavorava alla biblioteca comunale di Cologno Monzese la donna trovata morta nella sua casa all’alba di oggi 22 marzo.

Tanto lo stupore appresa la notizia a Cologno, dove la conoscevano in molti. La vittima, Maria Begoña Gancedo, lavorava presso la Biblioteca Comunale di Cologno Monzese, Maria Begoña arrivata dalla Spagna in Italia dove viveva con i suoi tre figli, uno di 28 anni e due gemelle di 24 anni.

La dinamica del delitto non è ancora chiara, l’ipotesi è che il tutto sia avvenuto durante una violenta lite tra la madre e il figlio maggiore, che ora il 28enne si trova in ospedale a Sesto San Giovanni per accertamenti, piantonato dai carabinieri. La donna era rimasta vedova da alcuni anni, quando il marito era morto di morte naturale.

“Non ci sono parole adeguate per esprimere lo stato d’animo che provo di fronte alla tragica scomparsa di Maria Begoña Gancedo – scrive così il Sindaco di Cologno Monzese Angelo Rocchi su un post su Facebook – Sempre sorridente, umile, gentile e disponibile è stata per la nostra Biblioteca Civica un punto di riferimento. Lascerà in tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerla un vuoto incolmabile. In segno di lutto, nel pomeriggio di oggi, la Biblioteca rimarrà chiusa”.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...