fbpx
CAMBIA LINGUA

Verona aderisce all’iniziative ‘Tutti a scuola a piedi e in bicicletta’. Pedibus promosso dal 18 al 22 marzo

Uno strumento utile per promuovere il movimento fisico e la socializzazione

Verona aderisce all’iniziative ‘Tutti a scuola a piedi e in bicicletta’. Pedibus promosso dal 18 al 22 marzo.

Diffusione della mobilità sostenibile e in particolare dell’uso della bicicletta tra i più giovani. A questo punta FIAB Italia con l’iniziativa nazionale ‘Tutti a scuola a piedi e in bicicletta‘, promossa dal 18 al 22 marzo, pensata per ribadire l’importanza di corretti stili di vita, invitando i genitori ad accompagnare i propri figli e le proprie figlie pedalando o muovendosi a piedi, lasciando a casa l’auto. Vi aderisce anche il Comune di Verona con un progetto ad hoc pensato insieme all’IC13 Cadidavid-Palazzina, in Circoscrizione 5^.
L’appuntamento è per la mattinata di lunedì 18 marzo, dove gli alunni e le famiglie dall’Istituto Comprensivo sono invitate ad andare a scuola senz’auto – e quindi a piedi, in bici e con lo scuolabus.
In particolare per le scuole primarie Cesari e Risorgive di Ca’ di David sono costantemente attive alcune linee del pedibus scolastico, gestito dai genitori. Il pedibus scolastico rappresenta uno strumento utile per promuovere il movimento fisico e la socializzazione di alunni e alunne e di autonomia nel percorso casa-scuola.
“Aderiamo all’iniziativa convinti dell’importanza di promuovere spostamenti sostenibili che riguardano gli studenti e anche le famiglie che accompagnano i figli a scuola – ha detto l’assessore alla Mobilità Tommaso Ferrai –. Un trasporto, quello casa-scuola, che incide in modo importante sulla viabilità e sul traffico cittadino, crediamo pertanto vadano sostenute tutte le forme alternative all’auto privata, compresa la mobilità pedonale. Il nostro sforzo va’ verso la creazione di strade scolastiche, ovvero zone pedonali per garantire la sicurezza di alunni e genitori”.
Un progetto che si inserisce in una più amia rete di iniziative su scala regionale che si basano sui principi dell’equità, della sostenibilità e dell’inclusione e che promuovono la mobilità sostenibile attraverso i valor dello stare insieme e della cittadinanza attiva – ha detto l’assessora alle Politiche educative Elisa La Paglia –. Il Comune inviterà tutti gli istituti comprensivi a mettere in pratica l’iniziativa di FIAB Italia. L’adesione alla campagna rientra nel programma di attività promosse per la rete dei Comuni Ciclabili, di cui Verona fa parte. Con le Circoscrizioni stiamo studiano la creazione di nuove linee pedibus per rendere sempre più concreto il progetto. Ringrazio Fiab per il prezioso aiuto e la disponibilità, in poco tempo sono state sistemate e riparate circa 150 biciclette in uso alle scuole dell’infanzia comunali“.
Il pedibus scolastico rappresenta uno strumento utile per favorire le forme di mobilità sostenibile nel percorso casa-scuola –ha  spiegato il consigliere Michele Bresaola –, che concorrono a promuovere il movimento fisico e la socializzazione di alunni e alunne, l’autonomia e il miglioramento delle condizioni di sicurezza stradale davanti alle scuole, restituendo alle persone spazi di relazione e aggregazione. La scorsa estate, sulla scorta della richiesta della scuola, il Comune ha rinnovato i segnali stradali che raffigurano i capolinea delle varie di pedibus nei quartieri di Ca’ di David e Palazzina“.
Presidente della Circoscrizione 5^ Raimondo Dilara: “Non è un giorno che a Cadidavid e all’IC13 il Pedibus esiste, si tratta infatti di un progetto che va avanti da vent’anni tutti gli anni, in collaborazione con le scuole, i docenti e i genitori”.
L’appuntamento è stato presentato questa mattina a Palazzo Barbieri dagli assessori alla Mobilità Tommaso Ferrai e alle Politiche educative Elisa La Paglia insieme al presidente della Commissione consiliare 3^ Michele Bresaola. Presenti per FIAB – Federazione Italiana Ambiente e Biciclette Giorgio Migliorini e Luca Reani.

Altre iniziative Pedibus.

Nel quadro delle attività del Progetto S.T.E.P.S., attivo in  Circoscrizione 3^, Energie Sociali cooperativa sociale onlus, con la collaborazione delle scuole coinvolte, ha dato il via alla costruzione del Pedibus nei quartieri Stadio e Borgo Milano.
Attraverso laboratori sulla mobilità, 110 giovani allievi delle classi terze delle scuole Uberti, Vivaldi e Mons. Chiot stanno  scoprendo e osservando il territorio e segnando sulla mappa tutti i possibili percorsi e le fermate del Pedibus. L’obiettivo è sempre quello: promuovere uno stile di vita sano e sostenibile attraverso attività divertenti e coinvolgenti.
L’Azienda ULSS 9 Scaligera promuove attivamente in tutto il territorio della provincia di Verona con il programma Regionale ‘Scuole che Promuovono Salute’ del Piano Regionale Prevenzione 2020-2025, che si basa su un approccio globale alla salute e sui principi di equità, sostenibilità, inclusione, empowerment. Gli obiettivi perseguiti riguardano congiuntamente sia l’ambito educativo, sia quello della salute.
Le Scuole aderendo alla Rete regionale si impegnano a fare propri i principi di promozione della salute e ad attuare un piano strutturato  e sistematico per la salute adottando un piano d’azione per la promozione della salute nel PTOF (Piano Triennale dell’Offerta Formativa).
Per l’attuazione del Programma a livello aziendale è stato istituito un tavolo di coordinamento provinciale, coordinato dal Dipartimento di Prevenzione della nostra AULSS 9 Scaligera, che include referenze dei principali stakeholders locali, inclusi referenze di enti comunali e di UAT di Verona.
Tra gli ambiti prioritari di intervento del Programma vi sono pratiche volte a promuovere il movimento in età scolare, quali il Pedibus  ed il 1 KM al giorno Educational.
Verona aderisce all'iniziative 'Tutti a scuola a piedi e in bicicletta'. Pedibus promosso dal 18 al 22 marzo.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×