Strisce led: come e perché usarle in casa

Nel comparto dell’illuminazione della casa, le strisce led – conosciute anche con il nome di strip led – rientrano nel novero dei prodotti che riscuotono un notevole apprezzamento. Il merito è, ovviamente, delle caratteristiche intrinseche dell’illuminazione led, la cui tecnologia assicura un impatto ambientale ridotto e una lunga durata. Come noto, il led prevede che la luce che viene emessa sia generata da diodi luminosi; ne scaturisce un alto livello di efficienza energetica. Le strisce led, più nel dettaglio, integrano dei circuiti stampati in cui sono presenti i led e delle resistenze.

Illuminare gli ambienti con le strisce led

In casa le strisce led possono essere adoperate per l’illuminazione degli ambienti. La tonalità della luce può essere variabile o bianca; in questo secondo caso, la luce sarà fredda o calda. La tonalità variabile si basa su un sistema di miscelazione tramite cui si ha l’opportunità di ottenere una vasta gamma di colori: in gergo tecnico si fa riferimento al cosiddetto led RGB. I dimmer, invece, sono i dispositivi che permettono di regolare il livello di intensità luminosa.

Come trovare le strisce led migliori

Il mercato mette a disposizione un ampio spettro di modelli quando si tratta di strisce led: ecco perché è importante conoscere le loro caratteristiche, così da individuare quelle migliori per le proprie esigenze. Le strisce led possono trovare posto, oltre che in casa, anche negli uffici o nei centri commerciali. La lunghezza di una striscia led di solito va da un minimo di 1 metro a un massimo di 5 metri; si tratta di misure standard, anche se poi sul mercato sono disponibili anche alternative più lunghe. Per altro, le strisce possono essere tagliate: quindi si può comprare una strip lunga e poi suddividerla a seconda delle proprie esigenze. Tuttavia, è bene prestare attenzione perché le strip non si possono tagliare in qualunque punto, ma solo dove è indicato; se si taglia altrove, si mette a rischio il corretto funzionamento del prodotto. Dentro le strip, infatti, sono presenti i chip di semiconduttori grazie a cui le strisce sono a tutti gli effetti delle sorgenti di luce.

Perché ricorrere alle strisce led

Le strisce led offrono numerosi vantaggi, sia dal punto di vista estetico (sono gradevoli alla vista) che a livello pratico (la loro semplicità di installazione è evidente). Per farle entrare in funzione, è sufficiente collegarle con l’alimentatore. Nel momento in cui i due poli risultano inseriti all’interno del dispositivo, si può applicare un interruttore che permette di intervenire sull’accensione delle luci e sul loro spegnimento. Usare le strip led in casa vuol dire poter beneficiare di un calo complessivo della potenza che viene assorbita e al contempo di una durata più elevata.

I consigli per un corretto utilizzo

Come si è detto, installare queste sorgenti luminose non è per niente complicato: non c’è bisogno di una specifica esperienza e chiunque può provvedere. Le strisce possono essere posizionate, oltre che sulle pareti, anche sul pavimento o sui mobili. Vi si può ricorrere perfino in locali di piccole dimensioni, dal momento che offrono la possibilità di sfruttare i punti meno visibili. Chi vuol essere creativo può anche dare vita a vari giochi di luce, per raggiungere una resa cromatica gradevole.

I pregi delle strisce a led

Le strisce a led sono i prodotti ideali quando si ritiene che gli ambienti possano essere arredati anche con un sapiente utilizzo della luce. Si tratta di una delle tante declinazioni della tecnologia led: inizialmente sono state create con una finalità decorativa, ma ben presto ci si è resi conto che possono essere utilizzate come elementi luminosi a tutti gli effetti, adatti sia alle zone di passaggio come i corridoi e le scale, sia a spazi di piccole dimensioni come gli armadi e i mobili da bagno. Le strip led, insomma, permettono di decorare la propria abitazione con facilità, dando vita a un tipo di illuminazione molto originale e intrigante. Esse consistono in una striscia di materiale plastico che da una parte è adesiva.

Sicurezza e comodità

La temperatura di esercizio di una strip led è davvero contenuta: questo è il motivo per il quale vi si può ricorrere anche per superfici che di norma non andrebbero bene per l’illuminazione classica. Volendo usare le strisce negli spazi outdoor, poi, si possono scegliere i modelli per esterni, adatti all’esposizione all’aperta perché impermeabili. Il fascio di luce tipico della tecnologia led, inoltre, consente di indirizzare l’illuminazione esattamente nei punti in cui è necessaria. Non va dimenticata, poi, l’importanza del risparmio: i punti luminosi a led non solo garantiscono un risparmio consistente sulla bolletta, ma permettono anche di ridurre i costi di manutenzione. Per installare le strisce, poi, tutto quel che serve è rappresentato da un alimentatore e da una presa elettrica.

Dove comprare le strisce led: Lampadadiretta

Lampadiretta è l’e-commerce di riferimento per chiunque abbia intenzione di acquistare un rotolo di strisce led. Si tratta di una realtà di livello internazionale il cui obiettivo consiste nel mettere a disposizione dei propri clienti – sia privati che aziende – un vasto assortimento di soluzioni di illuminazione che abbiano come caratteristiche in comune la sostenibilità ambientale, la convenienza economica e standard di qualità molto elevati. Puntare sul led, infatti, vuol dire prendere una decisione green che garantirà i suoi effetti molto a lungo nel tempo.

Commenti
Loading...